Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

9 dicembre 2015

L’asseverazione dei modelli di organizzazione e di gestione

Paolo Pascucci I Working Papers di Olympus, 43/2015

L’asseverazione dei modelli di organizzazione e di gestione

sicurezza_lavoroIl saggio analizza la disciplina dell’art. 51 del decreto legislativo n. 81/2008 il quale prevede che gli organismi paritetici possono asseverare l’adozione e l’efficace attuazione dei modelli di organizzazione della sicurezza sul lavoro. L’autore passa in rassegna i punti salienti della predetta disposizione, evidenziandone i lati positivi e negativi e infine propone alcuni interventi per rafforzare la previsione legislativa. Parole chiave: salute sicurezza lavoro modelli organizzazione asseverazione.

SOMMARIO: 1. Un rischio. – 2. Le previsioni della legge. – 3. Una mancata definizione. – 4. Gli antecedenti. – 5. L’asseverazione nell’ordinamento giuridico. – 5.1. L’asseverazione nel mondo del lavoro. – 6. Analizzando in dettaglio l’art. 51 del d.lgs. n. 81/2008. – 6.1. Il primo elemento: il supporto alle imprese. – 6.2. Il secondo elemento: l’asseverazione come strumento di supporto alle imprese. – 6.3. Il terzo elemento: la richiesta delle imprese. – 6.4. Il quarto elemento: l’oggetto dell’asseverazione. – 6.5. Il quinto elemento: il riflesso dell’asseverazione sull’attività degli organi di vigilanza. – 6.6. Il sesto elemento: le specifiche commissioni tecnicamente competenti. – 6.7. Il settimo elemento: il carattere paritetico delle specifiche commissioni tecnicamente competenti. – 7. La valenza dell’asseverazione: una necessaria premessa. – 7.1. La valenza formale dell’asseverazione. – 7.2. La valenza sostanziale dell’asseverazione. – 8. Limiti giuridici. – 9. Asseverazione e vigilanza nella delega di funzioni. Per comprendere esattamente di che cosa si sta parlando è opportuno prendere le mosse dalle previsioni normative. Le norme del d.lgs. n. 81/2008 che qui interessano sono innanzitutto l’art. 51, comma 3-bis e comma 3-ter.

Per comprendere al meglio la questione che si sta trattando è opportuno ricordare che lo schema del decreto legislativo correttivo n. 106/2009, con cui è stata introdotta l’asseverazione, conteneva in origine una previsione (art. 2-bis) in base alla quale la certificazione della adozione e della efficace attuazione dei modelli di organizzazione e di gestione di cui all’art. 30 del d.lgs. n. 81/2008 rilasciata dalle commissioni di certificazione istituite presso gli enti bilaterali e le università ex art. 76 del d.lgs. n. 276/2003 conferiva una presunzione di conformità alle prescrizioni del d.lgs. n. 81/2008.

sicurezza_lavoroL’asseverazione dei modelli di organizzazione e di gestione

MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231organizzazione