Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

2 dicembre 2015

Lavori edili, la responsabilità decennale dell’impresa vale anche per le manutenzioni

02/12/2015 – Non solo le imprese di costruzione, ma anche quelle che effettuano lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria sono responsabili per dieci anni degli eventuali difetti. Lo ha spiegato la Corte di Cassazione con la sentenza 22553/2015. Secondo i giudici, in base all’articolo 1669 del Codice Civile, l’impresa che effettua lavori di modifica di un immobile preesistente, ha le stesse responsabilità del costruttore. L’articolo 1669 del Codice Civile prevede che, negli edifici o altre cose immobili destinate alla lunga durata, il soggetto che ha realizzato l’opera è responsabile per dieci anni dal compimento nei confronti del committente per gli eventuali difetti di costruzione o per i danni causati. La Corte ha spiegato che il termine compimento non si riferisce solo all’intero edificio, ma anche alla singola opera realizzata successivamente. Allo stesso modo, per costruzione non si intende la realizzazione.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231