Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

3 dicembre 2014

Le proposte del CNI per contrastare la lentezza delle opere pubbliche

03/12/2014 - Per sbloccare la situazione delle opere pubbliche italiane, caratterizzate da ‘tempi biblici’ e ricorsi alle varianti in corso d’opera, vanno modificati gli affidamenti degli incarichi di progettazione: più incarichi per i professionisti esterni e un maggior controllo da parte delle Pubbliche amministrazioni.   Queste le proposte principali indicate da Armando Zambrano, Presidente del CNI (Consiglio Nazionale Ingegneri) commentando il recente Rapporto del Dipartimento delle Politiche per lo Sviluppo su “I tempi di attuazione e di spesa delle opere pubbliche" e le analisi sulle varianti in corso d’opera elaborate dall’Anac.   L’obiettivo da raggiungere per Zambrano è un cambio di passo nella progettazione delle opere pubbliche; le proposte avanzate dal CNI mirano a rendere più rapida la realizzazione di infrastrutture pubbliche, salvaguardandone il valore strategico.   Dal Rapporto del..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria LAVORI PUBBLICI, PROFESSIONE, PROGETTAZIONE