Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

20 giugno 2017

Legambiente: ‘il vecchio abusivismo sopravvive alle demolizioni’

20/06/2017 – La cementificazione illegale delle coste si concentra nella regioni del Sud, in particolare in Campania, Puglia e Calabria. A sfregiare le coste è soprattutto il ‘vecchio abusivismo’ che sopravvive da anni alle demolizioni.   Questi alcuni dati emersi dal dossier ‘Mare Monstrum 2017’ di Legambiente, basato sul lavoro delle Forze dell'ordine e delle Capitanerie di porto, che racconta in numeri e classifiche l’illegalità ai danni del mare.   Cementificazione delle coste Secondo il dossier, il numero dei reati contestati cala di un significativo -16% rispetto all’anno precedente e scende ancora di più il numero dei sequestri, che segna -18,6%. Tuttavia permangono situazioni di cementificazioni sulle coste mai sanate.   In testa alla classifica dell’illegalità nel ciclo del cemento costiero è sempre la Campania, con 764 infrazioni accertate, il 20,3% del totale dei reati...
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Ambiente