Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

19 febbraio 2018

Manuale per la Sicurezza nel settore Refrattari

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Gruppo di lavoro di esperti aziendali, coordinato da Confindustria Ceramica

Manuale per la Sicurezza nel settore Refrattari

sicurezzaOggi si raggiunge un importante risultato per la gestione della sicurezza nell’industria dei refrattari: viene pubblicato Il Manuale per la Sicurezza di settore, che segue lo schema metodologico dell’analogo documento del 2012 dedicato all’industria ceramica. Confindustria Ceramica, che rappresenta, oltre al comparto dei refrattari, i comparti della ceramica da pavimento e rivestimento, della ceramica sanitaria, della ceramica per uso domestico e ornamentale, della ceramica tecnica, è molto soddisfatta di avere introdotto un canone per la gestione della sicurezza nei luoghi di lavoro. I nostri Manuali per la Sicurezza si contraddistinguono per il metodo rigoroso e per la praticità. La parte generale (le sezioni Sicurezza, Sostanze, Igiene) è analoga a quella elaborata per l’industria ceramica, condivisa in pieno dagli estensori del presente documento. Essa contiene già il nuovo capitolo 1.9 dedicato alla “Gestione delle emergenze”, che con grande senso di responsabilità è stato riscritto, rispetto alla prima edizione del Manuale della ceramica, per ricomprendere, oltre all’emergenza incendio, la gestione con misure organizzative e procedurali della emergenza terremoto e alluvione. La parte speciale (Produzione refrattari) è ovviamente nuova e originale, fermo restando il metodo espositivo. Sono illustrati l’ambiente di lavoro e le caratteristiche dei principali reparti, nei quali può essere diviso il ciclo tecnologico-produttivo dell’industria dei materiali refrattari. All’interno di ogni reparto, sono state inserite delle pratiche schede per i macchinari che possono essere presenti. Ogni argomento è stato quindi sviluppato sulla base del seguente schema: - Descrizione della “fase”; - Indicazione dei fattori di rischio presenti durante le operazioni ordinarie di utilizzo (conduzione ordinaria); - Indicazione dei fattori di rischio presenti durante le operazioni di regolazione, manutenzione, collaudo (incagli e/o criticità); - Indicazione dei dispositivi di sicurezza; - Indicazione, a forte impatto visivo (pittogrammi), dei “pericoli”, “divieti” e “obblighi” connessi alle “modalità di conduzione ordinaria”; - Indicazione (come sopra) dei “pericoli”, “divieti” e “obblighi” connessi alle situazioni di “incagli e/o criticità”. Anche questo Manuale, oltre al suo scopo primario di stabilire le condizioni del lavoro in sicurezza nella produzione di materiali refrattari, è destinato a diventare il “libro di testo” della formazione alla sicurezza dei lavoratori, e accompagnare le parti nel circolo virtuoso del lavoro sicuro. Il Manuale Refrattari esce per ora come documento tecnico, elaborato da un Gruppo di lavoro di esperti che rappresentano le aziende associate a Confindustria Ceramica. La validità e l’obiettività dei suoi contenuti lo propongono autorevolmente all’auspicata condivisione da parte delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e delle autorità di controllo.

Manuale per la Sicurezza nel settore RefrattariManuale per la Sicurezza nel settore Refrattari

 
Leggi altri articoli della categoria sicurezza
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,