Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

17 aprile 2016

Manuale per l’autista di autobetoniera

Fasi di lavoro, rischi connessi e misure di prevenzione e protezione

Manuale per l’autista di autobetoniera

manualeRealizzato da INAIL Consulenza Tecnica Accertamento Rischi e Prevenzione (Contarp) Consulenza Tecnica per l’edilizia (CTE) Dipartimento Innovazioni Tecnologiche e Sicurezza degli Impianti, Prodotti e Insediamenti Antropici (DIT) Direzione Centrale Prevenzione ATECAP Associazione Tecnico-Economica del Calcestruzzo Preconfezionato

  • Ambienti di lavoro
  • Fasi di lavoro, rischi connessi e misure di prevenzione e protezione

La struttura della pubblicazione è semplice e fruibile; dopo la descrizione dei luoghi di lavoro, sono presentate le fasi e le attività che fanno parte della giornata lavorativa dell’autista di autobetoniera in modo sequenziale. Per ognuna di queste sono indicati i rischi prevalenti, le misure di prevenzione e protezione, suddivise in generali e specifiche, poste in capo al Datore di lavoro e i comportamenti corretti che il lavoratore deve tenere per ridurre e/o eliminare tali rischi, i DPI a disposizione del lavoratore. Nella sezione dedicata al cantiere sono inoltre indicate le azioni che l’impresa esecutrice deve intraprendere per gestire i rischi da interferenza con il fornitore di calcestruzzo. Il Manuale è a disposizione di tutte le aziende del settore che vogliono intraprendere un percorso di miglioramento della conoscenza e delle competenze dei propri lavoratori, lavorando sulla sensibilizzazione e sul coinvolgimento a tutti i livelli di responsabilità. Le indicazioni fornite sono aggiornate in funzione delle attuali innovazioni tecniche e tecnologiche, dello sviluppo di buone pratiche e delle vigenti disposizioni legislative in materia.

L’autobetoniera è un autoveicolo (art. 54, d.lgs. 30/4/1992 n. 285 - Nuovo Codice della Strada), rientrante nella categoria dei “Mezzi d’opera” - c. 1, lett. n, stesso articolo. I “mezzi d’opera” sono definiti come veicoli o complessi di veicoli dotati di particolare attrezzatura per il carico e il trasporto di materiali di impiego o di risulta dell’attività edilizia, stradale, di escavazione mineraria e materiali assimilati ovvero che completano, durante la marcia, il ciclo produttivo di specifici materiali per la costruzione edilizia. L’autobetoniera, come “mezzo d’opera”, è definita ”mezzo che viaggia con carico superiore a quello massimo limite, previsto per i veicoli a 3 assi in 25 tonnellate e in 33 tonnellate per quelli a 4 assi”. Le portate massime ammesse vengono infatti aumentate a 33 tonnellate per 3 assi e a 40 tonnellate per 4 assi. I mezzi d’opera devono essere idonei allo specifico impiego nei cantieri o utilizzabili a uso misto su strada e fuori strada.

Manuale per l’autista di autobetonieraManuale per l’autista di autobetoniera

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231