Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

19 novembre 2015

Materiali, rifiuti ed economia circolare

Elenco nazionale autorizzazioni ordinarie e in procedura semplificata

Materiali, rifiuti ed economia circolare

ISPRALa concretizzazione dell’ economia circola re nel settore dei rifiuti e l’uso razionale ed efficiente dei materiali, che consentirebbe di affrancare l’Italia dal l’importazione di materie prime, è possibile rendendo forte e competitivo il comparto industriale del riciclo, assicurando la valorizzazio ne e il recupero dei materiali e dei residui produttivi, nonché definendo percorsi di sviluppo intersettoriali fondati su nuovi modelli imprenditoriali. Il documento programmatico 2015 del Gruppo di Lavoro degli Stati generali della green economy “Materiali, rifiuti ed economia circolare”, dopo una breve introduzione, mira a evidenziare l’importanza di intervenire in modo sistemico ed organico nell’attuale assetto legislativo e normativo nazionale, in coerenza con l’indirizzo che l’Unione Europea ha indica to che porterà alla revisione completa delle attuali Direttive di settore.

Rispetto all’approvvigionamento di materie prime, l’economia europea è in una posizione di forte vulnerabilità. Nella Raw Material Initiative , la Commissione europea ha identificato un elenco di 20 materie prime critiche, ritenute strategiche per il comparto industriale europeo, evidenziando una situazione fortemente a rischio dal punto di vista degli approvvigionamenti, con pochi Paesi che detengono la quasi totalità della produzione nel mondo. In tale contesto critico, l ’Italia, secondo paese manifatturiero dell’UE, è tra i membri a maggiore rischio a causa della sua forte dipendenza dall’estero . L ’aumento dei prezzi delle risorse prime e dei costi di trattamento del fine vita di beni e prodotti , ne accrescono ulteriormente la debolezza : una ricerca di Accenture 2 , evidenzia come, in a ssenza di un’inversione di tendenza, le incertezze di approvvigionamento, unitamente alla volatilità dei prezzi produrranno nei prossimi 20 anni, perdite per 1.000 miliardi di dollari. Uno dei modi per contrastare e invertire il trend è rafforzare l'economia circolare: a partire dalla necessità di massimizzare l’efficienza nell’uso delle risor se e nel recupero dei residui produttivi, il rifiuto è una risorsa che deve essere valorizzata e deve alimentare il sistema di produzione e di consumo , andando a ridurr e la domanda di ulteriori materie prime. Lo sviluppo dell’economia circolare si inseris ce nella strategia Europa 2020 volta a perseguire la green economy : the circular economy is a relevant part of the green economy, which deal salso with the human welfare (i.e. lifestyles and consumption models for an extensive and inclusive well being) and the ecosystem resilience (i.e. natural capital and ecosystem services preservation)