Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

23 maggio 2016

Miniere o siti di ricerca, i ‘buchi’ più grandi del mondo scavati dall’uomo

23/05/2016 – Sfruttare le risorse minerarie o condurre ricerche scientifiche. Sono queste le ragioni che spingono a scavare la terra in profondità. Nonostante l’uomo abbia realizzato vere e proprie voragini, finora con le tecniche a disposizione si è solo riusciti a scalfire in modo superficiale la superficie terrestre. Le perforazioni realizzate hanno raggiunto profondità considerevoli, ma non è ancora stato realizzato l’obiettivo di superare la crosta terrestre e raggiungere il mantello, che potrebbe contenere risorse e risposte scientifiche interessanti. Di seguito un esempio dei “buchi” che hanno lasciato un segno. Tunnel artificiale di Kola, Russia È la perforazione più profonda realizzata finora e raggiunge i 12 chilometri sotto la superficie terrestre. Il progetto, iniziato per lo studio della crosta terrestre nel 1970 da scienziati sovietici, si compone di una serie di perforazioni.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231