Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

19 novembre 2015

Niente Imu e Tasi per le case in comodato d’uso ai figli

19/11/2015 – Cancellazione dell'Imu e della Tasi sugli immobili abitativi in comodato d’uso ai figli che rispettano determinate condizioni e uno sconto del 25% sull’Imu per chi affitta la seconda casa a canone concordato. Sono alcune modifiche approvate dalla Commissione Bilancio del Senato al disegno di Legge di Stabilità per il 2016, che inizia oggi la discussione in Aula. Imu e Tasi sulla prima casa Tra gli ultimi emendamenti approvati dalla Commissione Bilancio, prima dell’approdo in Aula, c’è lo sconto del 25% per i proprietari di una seconda casa che decideranno di affittarla a canone concordato a un soggetto che la utilizzerà come abitazione principale. Non si dovrà pagare la Tasi sulle case date in comodato d’uso a figli o genitori. Per poter usufruire di questa agevolazione, il proprietario dell’abitazione non deve possedere un altro immobile ad uso abitativo in Italia e nel.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231