Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

10 giugno 2015

No alla demolizione degli abusi commessi da molti anni

10/06/2015 – Può essere evitata la demolizione degli abusi edilizi di modesta entità commessi molti anni prima. Il principio è stato espresso dal Consiglio di Stato con la sentenza 2512/2015. I giudici hanno appoggiato la teoria giurisprudenziale in base alla quale se è passato un lungo lasso di tempo dal momento in cui è stato commesso l’abuso edilizio e si è verificato il protrarsi dell’inerzia da parte dell’Amministrazione preposta alla vigilanza, si crea una “posizione di affidamento del privato”, che crede di essere nel giusto. Sul versante opposto, un’altra posizione della giurisprudenza ritiene che vadano demoliti tutti i manufatti realizzati in difformità dal titolo abilitativo. Nel caso preso in esame, sulla base di una licenza edilizia del 1958 era stato realizzato un edificio su un mappale diverso da quello indicato nel progetto e in difformità dal progetto.. Continua a leggere su Edilportale.com Corsi Online Italia