Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

11 Febbraio 2019

Norme sicurezza antincendio edifici civile abitazione

 

Modifiche ed integrazioni all'allegato del decreto 16 maggio 1987, n. 246

Norme sicurezza antincendio edifici civile abitazione

antincendioPubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n.30 del 5 febbraio 2019 il Decreto del Ministero dell’Interno del 25 gennaio 2019 Modifiche ed integrazioni all’allegato del decreto 16 maggio 1987, n. 246 concernente norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. Decreto che riporta un nuovo allegato che va a sostituirsi al precedente del citato decreto del 1987 modificandone le relative norme antincendio. In vigore a 90 giorni dalla pubblicazione in GU.
MINISTERO DELL'INTERNO DECRETO 25 gennaio 2019  Modifiche ed integrazioni all'allegato del decreto 16 maggio 1987, n. 246 concernente norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione. (19A00734) (GU Serie Generale n.30 del 05-02-2019)
E' approvato l'allegato 1 che costituisce parte  integrante  del presente  decreto  e  che  modifica  le  norme   tecniche   contenute nell'allegato al decreto del Ministro dell'interno 16 maggio 1987, n. 246, sostituendo il punto «9. Deroghe» e introducendo, dopo il  punto 9, il punto «9-bis. Gestione della sicurezza antincendio». 
Le disposizioni contenute nell'allegato 1 al presente decreto si applicano agli edifici di civile abitazione di nuova realizzazione ed a quelli esistenti alla  data  di  entrata  in  vigore  del  presente decreto secondo le modalita' previste dall'art. 3.
Il decreto si applicherà agli edifici di nuova costruzione e per quanto riguarda gli esistenti dovranno adeguarsi alle disposizioni con le seguenti scadenze:
  • “due anni dalla data di entrata in vigore del presente decreto per le disposizioni riguardanti l’installazione, ove prevista, degli impianti di segnalazione manuale di allarme incendio e dei sistemi di allarme vocale per scopi di emergenza;
  • un anno dalla data di entrata in vigore del presente decreto per le restanti disposizioni”.
MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
 
Leggi altri articoli della categoria Generale
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,