Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

19 febbraio 2015

Nuovo Catasto, ai professionisti l’autocertificazione non piace

19/02/2015 - Il nuovo Catasto lascia spazio all’autocertificazione dei dati inerenti agli immobili da parte dei proprietari. È quanto emerge dalla bozza di decreto legislativo sui nuovi criteri estimativi, che dovrebbe approdare domani in Consiglio dei Ministri. La misura preoccupa i professionisti dell’edilizia, che temono la possibilità di far passare sotto silenzio una serie di abusi, anche se la bozza di decreto del 22 dicembre 2014, prevede che l’Agenzia delle Entrate possa stipulare delle convenzioni con gli ordini e i collegi professionali per la realizzazione di rilevazioni e sopralluoghi. A ciò si aggiungono le proposte dei geometri per andare oltre le misure contenute nella riforma e arrivare ad un sistema trasparente e libero dal rischio di contenziosi. Le anticipazioni sulla riforma Le unità immobiliari ad uso abitativo saranno inserite nella categoria ordinaria O/1, mentre un successivo decreto del Ministero delle..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria ESTIMO