Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 aprile 2016

Nuovo Codice Appalti, approvato il testo definitivo

15/04/2016 – È stato approvato oggi in via definitiva dal Consiglio dei Ministri il nuovo Codice degli Appalti Pubblici. Scarica il NUOVO TESTO entrato in Consiglio dei Ministri Dopo la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, attesa per il 18 aprile, inizierà la fase transitoria in cui l'Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) dovrà approvare le linee guida. In questo lasso di tempo il nuovo Codice coesisterà col vecchio Regolamento attuativo. Di seguito una sintesi dei temi principali su cui il nuovo Codice inciderà. BIM Sei mesi dopo l’entrata in vigore del nuovo Codice Appalti, le Stazioni Appaltanti potranno chiedere l’uso del Building information modeling (BIM) per le nuove opere e i servizi di progettazione di importo superiore alle soglie comunitarie (5.225.000 euro per i lavori, 135.000 euro per i servizi e i concorsi di progettazione aggiudicati dalle amministrazioni governative,.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231