Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

22 aprile 2016

Nuovo Codice Appalti, gli Architetti vedono ‘più ombre che luci’

22/04/2016 – Studiato per consentire la realizzazione delle opere pubbliche in tempi brevi e senza contenziosi, il nuovo Codice Appalti contiene una serie di misure per la progettazione di qualità e la trasparenza delle procedure. Ma cosa ne pensano davvero i professionisti? Il nuovo Codice ha “più ombre che luci” secondo il presidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori (CNAPPC), Giuseppe Cappochin. “Disattende in modo clamoroso alcuni principi della legge delega che erano stati proposti dagli architetti italiani e dalla Rete delle Professioni Tecniche - lamenta Capocchin –, come la centralità del progetto e non ci sono strumenti per rendere il concorso di architettura più credibile ed efficace”. “Se da un lato – incalza Cappochin - viene enunciata la necessità di porre il progetto al centro del processo di realizzazione dell’opera pubblica,.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231