Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

25 novembre 2016

Ok definitivo al decreto ‘Scia 2’: come scegliere il titolo edilizio giusto

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23125/11/2016 – Via libera definitivo al decreto “Scia 2”, che individua il titolo edilizio richiesto per ogni intervento. L’ok al testo, che attua la riforma della Pubblica Amministrazione avviata dal Ministro Maria Anna Madia (Legge 124/2015), è arrivato durante il Consiglio dei Ministri di ieri sera. Scia 2, come individuare il titolo edilizio corretto Nato con l’obiettivo di semplificare il panorama normativo per la realizzazione dei lavori, il decreto individua quattro procedure principali: attività di edilizia libera, Comunicazione di inizio lavori asseverata (Cila), Segnalazione certificata di inizio attività (Scia) e permesso di costruire. Scompaiono quindi la Dia e la Cil. È inoltre prevista la Scia alternativa al permesso di costruire. La novità, rispetto all’impostazione delle norme precedenti, è che si parte dall’intervento da realizzare e non dal titolo abilitativo, rendendo.. Continua a leggere su Edilportale.com