Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 gennaio 2015

Opere incompiute, bonus ai privati e agli enti pubblici per completarle

15/01/2015 - Bonus fiscali e cambi di destinazione d’uso per imprese e enti locali che intendono completare le opere incompiute, incentivare le amministrazioni che inseriscono i completamenti tra le proprie priorità. Il tutto supportato da un tavolo di lavoro che decida quali opere completare e da un Fondo annuale per le incompiute.   Sono queste le proposte avanzate dal Viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Riccardo Nencini, nel corso del convegno “Opere incompiute: quale futuro?” organizzato dal Ministero delle infrastrutture, da Itaca e dalla Conferenza Stato-Regioni nella Città dello Sport di Tor Vergata a Roma, progettata da Santiago Calatrava e rimasta, appunto, incompiuta.   “Sono 693 le opere incompiute ad oggi - ha spiegato il viceministro -. Il Lazio ha la punta massima di ‘incompiute’ con 82 opere, Trento è a zero”. Ma il censimento è tutt’altro che completato; Nencini..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria LAVORI PUBBLICI