Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Organismo di Vigilanza: composizione, requisiti, funzioni e responsabilità

COMPOSIZIONE: Il D.lgs. 231/01 non fornisce indicazioni circa la composizione dell’Odv. Tuttavia è consentita una composizione sia mono soggettiva che plurisoggettiva (in quest’ultimo caso possono essere nominati sia soggetti interni che esterni all’ente).

La composizione dell’Odv dovrà modularsi sulla base delle dimensioni, del tipo di attività e della complessità organizzativa dell’ente.

E’ consentito alle imprese di piccole dimensioni di affidare i compiti di Odv all’organo dirigente. Nelle imprese di dimensioni medio-grandi sembra preferibile una composizione di tipo collegiale.

Le ATTIVITA’ che l’Odv è chiamato a svolgere consistono nella:

  1. Vigilanza sull’effettività del Modello, cioè sulla coerenza tra i comportamenti concreti e il modello istituito;
  2. Esame dell’adeguatezza del Modello, ossia della sua reale capacità di prevenire i comportamenti vietati;
  3. Analisi circa il mantenimento nel tempo dei requisiti di solidità e funzionalità del Modello;
  4. Cura del necessario aggiornamento nelle ipotesi in cui sia necessario apporre delle correzioni e adeguamenti.

I REQUISITI cui devono essere in possesso i componenti dell’Odv sono:

  1. Autonomia e indipendenza: tale requisito si può ottenere evitando che all’Odv siano affidati compiti operativi per cui non deve esserci identità fra controllato e controllante; eliminando ingerenze o condizionamenti di tipo economico o personale da parte degli organi di vertice; prevedendo nel Modello cause effettive di ineleggibilità e decadenza dal ruolo che garantiscano onorabilità, assenza di conflitti di interessi e di relazioni di parentela con gli organi sociali o con il vertice;
  2. Professionalità: tale requisito è assolvibile nominando soggetti competenti in materia ispettiva e consulenziale, in grado di svolgere attività di campionamento statistico, di analisi, valutazione e contenimento dei rischi, di elaborazione e valutazione dei questionari.
  3. Continuità d’azione: ciò è possibile predisponendo una struttura dedicata all’attività di vigilanza sul modello e curando la documentazione dell’attività svolta.

Gli appartenenti allo Staff di MOG231.it by MODI® S.r.l. presentano le competenze necessarie per poter svolgere l’incarico di membro di Odv nelle imprese che si sono dotate di un Modello 231.