Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

3 ottobre 2011

Per i gatti non c’è la privacy

La signora aveva chiesto all’ufficio relazione per il pubblico dell’azienda sanitaria di avere accesso alla documentazione relativa alla segnalazione al 118 e al prelievo del suo gatto soriano avvenuto sotto casa sua, oltre che alle cartelle cliniche dell’animale per sapere che tipo di farmaci gli erano stati somministrati dopo il “ricovero”. Tutte domande a cui l’Asl ha risposto picche sulla base di presunte tutele della privacy all’apparenza assurde trattandosi di un gatto. Di fatto la signora ha insistito, impugnato quel diniego e si è rivolta al difensore civico che alla fine le ha dato ragione sulla base delle seguenti motivazioni:   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231