Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 febbraio 2017

Permesso di costruire, se la PA ritarda deve pagare un risarcimento?

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23114/02/2017 – Se un’Amministrazione non si pronuncia in tempo sull’istanza di permesso di costruire può pagare il risarcimento dei danni al privato, a condizione che questi possa dimostrare la correlazione tra il ritardo e il danno subìto. È la conclusione cui è giunto il Tar Toscana con la sentenza 168/2017. Permesso di costruire, ritardo e risarcimento I giudici hanno spiegato che, per ottenere il risarcimento, il danneggiato deve dimostrare non solo la violazione dei termini previsti dal procedimento per il rilascio del permesso di costruire, ma anche il dolo o la colpa dell’Amministrazione, la presenza di danno ingiusto e il nesso di causalità tra danno e condotta dell’Amministrazione. Permesso di costruire e ritardo dell’Amministrazione Nel caso preso in esame dal tribunale Amministrativo, un privato aveva richiesto il permesso di costruire per la realizzazione di un fabbricato rurale.. Continua a leggere su Edilportale.com