Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 giugno 2017

Piano Nazionale Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura 2014–2018: risultati e sviluppi futuri

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Dr. Eugenio Ariano Coordinatore Gruppo di Lavoro Interregionale Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura

Piano Nazionale Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura   2014–2018: risultati e sviluppi futuri

E-learningL’AGRICOLTURA ITALIANA Netta prevalenza lavoratori autonomi ; forte componente lavoratori anziani Art. 21 DLgs 81/08 Effetti evidenti su andamento e gravità infortuni.

Mancanza sostanziale di sorveglianza sanitari Attività pianificata di indirizzo e controllo 2014-2018 Obiettivo quantitativo controlli, criteri di selezione aziende, distribuzione territoriale; Intervento su rischi più gravi da macchine agricole e zootecnia, Controlli integrati su uso Prodotti Fitosanitari; Avvio attività di indirizzo e controllo su lavori forestali. Attività pianificata di indirizzo e controllo 2014-2018 Controlli su commercio delle macchine nuove e usate (fiere, rivendite e officine,...) COORDINAMENTO TECNICO INTERREGIONALE DELLA PREVENZIONE NEI LUOGHI DI LAVORO Indirizzo e controllo su attività stagionali di raccolta L 199/2016 Contrasto a lavoro nero, sfruttamento in agricoltura ... Chi recluta manodopera ... Chi utilizza assume o impiega, ..., in condizioni di sfruttamento Indici sfruttamento: reiterata retribuzione sproporzionata reiterata violazione orario e riposi sussistenza violazioni sicurezza e igiene lavoro condizioni  lavoro, metodi sorveglianza, alloggio degradanti Semplificazione Indirizzo e di controllo sulle attività stagionali di raccolta, per facilitare la messa a norma delle imprese di buona volontà. Strumenti di supporto coprono gran parte delle attività di raccolta manuale e consentono di fornire indicazioni chiare e semplici. art 28 comma 3-ter D.Lgs. 81/08 Ai fini della valutazione del rischio, l'Inail, anche in collaborazione con il Coordinamento Tecnico delle Regioni, rende disponibili al DdL strumenti tecnici e specialistici per la riduzione dei livelli di rischio. LE PAROLE CHIAVE 2014-2018 Semplificazione e creazione strumenti consensuali di autocontrollo-controllo Integrazione (dentro il sistema pubblico, con il partenariato, con la ricerca, in tema di premialità) Formazione di tutti i soggetti coinvolti nel processo, Vigilanza mirata, programmata e coordinata Attenzione al rischio e alla qualità di prodotto e produzione

E-learningPiano Nazionale Prevenzione in Agricoltura e Selvicoltura 2014–2018: risultati e sviluppi futuri

 
Leggi altri articoli della categoria sicurezza
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,