Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

3 aprile 2014

POS, commissioni in base all’importo dei pagamenti

03/04/2014 – Le commissioni sui pagamenti con moneta elettronica devono essere differenziate in base al tipo di carta utilizzata e ai volumi delle transazioni.   Sono queste le novità introdotte dal DM 51/2014, varato dal Ministero dell’Economia e delle Finanze dopo che il DL 201/2011 (Manovra Salva Italia) ha previsto la riduzione delle commissioni a carico degli esercenti per le transazioni effettuate con carte di pagamento e che il DL 179/2012 ha imposto a professionisti e imprese l’obbligo di accettare i pagamenti tramite Pos.   In base alle nuove regole, che entreranno in vigore il 29 luglio 2014, gli “acquirer” cioè i gestori dei servizi di pagamento, devono distinguere le commissioni da applicare a ciascuna tipologia di carta di pagamento (di debito, di credito, prepagate) e ai diversi volumi delle transazioni.   Per promuovere l’uso della moneta elettronica, il decreto ministeriale prevede inoltre un'ulteriore..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria PROFESSIONE