Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

30 marzo 2012

Privacy & Paziente: meno spazio per il consenso informato

Ora l'autorizzazione per il trattamento dei dati personali nelle ricerche a carattere scientifico potrà bypassare il consenso informato, anche se con paletti invalicabili. A seguito del provvedimento del Garante, gli enti di ricerca, le università e anche i singoli ricercatori potranno trattare i «dati personali idonei a rivelare lo stato di salute degli interessati, anche in assenza del loro consenso informato, per scopi di ricerca scientifica in campo medico, biomedico o epidemiologico». Tematiche calde sia sul fronte degli addetti ai lavori, che su quello del paziente, non a caso al Privacy Day del 9 maggio 2012 (index.php?option=com_illbethere controller=events task=view id=17 Itemid=58), due gli interventi previsti su salute e privacy, uno a cura dell' Avv. Rosario Imperiali e l'altro a cura dell'Avv. Diego Fulco. MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231