Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

9 settembre 2015

Professionisti e società, il diritto al compenso si prescrive in tre anni

09/09/2015 – Anche per le società formate da professionisti si prescrive in tre anni il diritto di percepire un compenso per le opere prestate e il rimborso delle spese sostenute. Lo ha affermato la Corte di Cassazione, che con la sentenza 13144/2015 ha ripercorso le norme con cui professionisti e società sono stati equiparati. Prima del 1997, invece, solo i professionisti perdevano il diritto ad essere pagati dopo tre anni dallo svolgimento dell’incarico. Compensi dei singoli professionisti I giudici hanno ricordato che, in base all’articolo 2956 del Codice Civile, la prescrizione triennale è giustificata dalla particolare natura del rapporto di prestazione d’opera intellettuale, dal quale derivano obbligazioni il cui adempimento suole avvenire senza dilazione, o comunque in tempi brevi. Chi sottoscrive un contratto d’opera professionale, che presuppone l’esercizio individuale della professione, normalmente.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231