Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

26 maggio 2015

Professionisti, il Ministero dell’Economia rivede gli studi di settore

26/05/2015 – È stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il DM 15 maggio 2015 che rivede gli studi di settore dei professionisti tenendo conto della crisi economica. Perché gli studi di settore sono stati rivisti Gli studi di settore, elaborati mediante analisi economiche e tecniche statistico-matematiche, consentono di stimare i ricavi o i compensi che possono essere attribuiti al contribuente. I correttivi introdotti dal decreto si riferiscono al periodo di imposta 2014 e prendono in considerazione vari elementi, come la contrazione dei margini di guadagno e gli andamenti congiunturali in relazione al territorio. In tutto sono stati rivisti 204 studi di settore, di cui 12 riguardano le attività professionali che applicano funzioni di compenso basate sugli incarichi. In ambito edile i correttivi toccano i servizi di ingegneria integrata, le consulenze fornite da agrotecnici e periti, le consulenze fornite da agronomi, i geologi, le.. Continua a leggere su Edilportale.com Corsi Online Italia