Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

30 giugno 2015

Programma unico regionale per la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni

Programma unico regionale per la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni

Regione Campania

Programma unico regionale per la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterniCon Decreto Dirigenziale n. 93 del 23.06.2015 -Dipartimento 52 della Salute e delle Risorse Naturali - D.G. 4 Direzione Generale Tutela salute e coor.to del Sistema Sanitario Regionale - è stato approvato il bando per l'accreditamento dei soggetti da abilitare alla formazione nell'ambito del Programma unico regionale per la diffusione dei defibrillatori semiautomatici esterni.

Il decreto Modello domanda Linee Guida FORMAZIONE DEGLI OPERATORI Il corso di formazione dovrà essere articolato su di una parte teorica ed una parte pratica, di durata complessiva non inferiore a otto ore La quota oraria dedicata alla parte teorica non dovrà essere superiore al 20% del tempo dedicato alla parte pratica. Il corso dovrà svilupparsi nell’arco di una giornata, eccezionalmente in due giornate – teorica e pratica – consecutive. Il rapporto istruttori/allievi/manichino dovrà essere di 1/6/1 e dovrà essere garantito ad ogni partecipante il materiale didattico di studio almeno quindici giorni prima dell’esecuzione del corso. Finalità del Corso per il personale sanitario non medico ed autista soccorritore 1) Acquisire e schematizzare le conoscenze relative al trattamento dell'arresto cardiocircolatorio con defibrillatore semiautomatico esterno secondo le linee guida ILCOR; 2) Saper riconoscere l’arresto cardiocircolatorio; 3) Saper gestire un'equipe di soccorso in caso di arresto cardiocircolatorio; 4) Saper mettere in atto le manovre ed i protocolli per il trattamento con defibrillatore semiautomatico dell'arresto cardiocircolatorio (fibrillazione ventricolare/tachicardia ventricolare senza polso); 5) Acquisire capacità di autocontrollo in risposta a situazioni critiche; 6) Acquisire capacità di gestione dell'equipe di soccorso in emergenza per l'utilizzo precoce de defibrillatore semiautomatico. La parte teorica ha ad oggetto: - obiettivi e strategie di intervento in BLSD secondo la sequenza A-B-C-D La parte teorica ha ad oggetto: - obiettivi e strategie di intervento in BLSD secondo la sequenza A-B-C-D La parte pratica ha ad oggetto: Addestramento a gruppi di Tecniche BLSD • apertura delle vie aeree • ventilazione pallone maschera • compressioni toraciche • attivazione individuale del DAE, posizionamento piastre, analisi, DC shock • posizione laterale di sicurezza, tecniche di disostruzione delle vie aeree • sequenze BLSD a 2 soccorritori con DAE immediatamente disponibile • sequenza con ritmo iniziale non defibrillabile • sequenza con chiamata del DAE da altra sede • sequenza BLS senza disponibilità di DAE FORMAZIONE DEGLI OPERATORIScarica documenti formato ZIP
MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231