Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

27 dicembre 2014

Proroga Sistri al 31 dicembre 2015


La Camera dei Deputati ha approvato la proroga della piena operatività del Sistri al 31 dicembre 2015, votando l’emendamento presentato dall’onorevole Piergiorgio Carrescia in sede di discussione sul Collegato ambientale alla Legge di Stabilità.

sistriSono stati approvati anche altri emendamenti, fra cui quello per la tenuta dei registri carico e scarico fino a 4 tonnellate di rifiuti pericolosi presso le Associazioni di categoria e quello sulla possibilità di aderire al Conai tramite la propria Associazione.

Il promotore dell’emendamento, Carrescia (PD), spiega che la proroga della moratoria sulle sanzioni SISTRI fino al 31/12/2015 implica che le sanzioni SISTRI non si applicheranno più a PMI, artigiani, commercianti e agricoltori.

A trovare spazio all’interno del Milleproroghe anche norme relative al comparto della giustizia amministrativa. Slitta, infatti, dal luglio a settembre 2015 la soppressione delle sezioni staccate dei Tar con sedi in comuni che non sono sedi di corte d’appello. Slitta, di conseguenza dal 31 marzo al 30 giugno 2015 il dovere da parte del Ministero della giustizia di stabilire le modalità per il trasferimento del contenzioso pendente presso le sezioni che saranno soppresse.

A seguire a ruota, inoltre, anche lo slittamento dal primo luglio al primo settembre 2015 dell’obbligo di deposito dei ricorsi presso la sede centrale del Tar.

Sempre sul fronte processuale è stabilito lo slittamento dal primo gennaio al 1° luglio prossimo dell’obbligo di firma digitale di tutti gli atti e i provvedimenti del giudice amministrativo.

Leggi altri articoli della categoria Generale