Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 novembre 2014

Questioni attuali ed emergenti nel settore sanitario, rapporto Osservatorio europeo dei rischi


Questioni attuali ed emergenti nel settore sanitario, rapporto Osservatorio europeo dei rischi
European Agency for Safety and Health at Work

Questioni attuali ed emergenti nel settore sanitario, rapporto Osservatorio europeo dei rischiIl settore europeo sanitario ha un ruolo fondamentale da svolgere nella realizzazione degli obiettivi di Europa 2020, la strategia per contribuire alla salute generale e il benessere della forza lavoro. Inoltre, il settore dell'assistenza sociale e sanitaria è anche un importante datore di lavoro, la cui importanza è destinata a crescere nel contesto dei cambiamenti demografici. Come risultato, i datori sanitari sono non solo affetto da tendenze verso l'invecchiamento della popolazione in termini di aumento della domanda questo immette sul servizio consegna, ma anche nel contesto di emergente delle carenze del mercato del lavoro derivanti dal calo delle nascite.


Entro il 2030, la popolazione in età lavorativa nell'Unione europea (UE) potrebbe essere ridotto dal presente da 303 a 280 milioni. Ciò ha implicazioni non solo per il potenziale di crescita e la sostenibilità delle le pensioni, ma anche per il finanziamento del settore sanitario e di assistenza sociale e per l'assunzione di lavoratori per fornire questi servizi. Sebbene la domanda per gli operatori e carenza di personale sono tenuti a crescere, la ricerca mostra che il settore offre spesso cattive condizioni di lavoro e di retribuzione rispetto al settori che richiedono livelli equivalenti di competenze e formazione. Questo ha già portato ad una significativa mobilità dei lavoratori all'interno e all'esterno dell'UE, e potrebbe servire ad aggravare la carenza di competenze in futuro.

Il settore della sanità e dell'assistenza sociale è uno dei più grandi settori in Europa, impiega circa il 10% del lavoratori nell'UE, con le donne che rappresentano il 77% della forza lavoro. Una parte significativa di operatori sanitari sono impiegati negli ospedali; tuttavia, possono anche essere trovati in altri luoghi di lavoro, compresi di cura e case di cura, studi medici e in altre aree di attività attinenti alla salute.

Questo rapporto fotogra lo stato dell’ arte e considera le questioni di sicurezza e salute sul lavoro (SSL) nel campo della salute e settore dell'assistenza sociale negli Stati membri dell'Unione europea. Le attività connesse con l'assistenza sanitaria nelle istituzioni come ospedali e case di cura, così come le attività intraprese nel proprio domicilio del paziente, sono state esplorate. I lavoratori occupati nel settore sanitario hanno a che fare con una vasta gamma di attività e gli ambienti che costituiscono una minaccia per la loro salute e li mettono a rischio di malattia professionale o infortuni sul lavoro. Molte delle impostazioni in cui gli operatori sanitari svolgono il loro lavoro e la molteplicità di compiti da svolgere quando, ad esempio, la fornitura di assistenza di prima linea per la fisica o mentalmente alterata, gestione dei pazienti o la fornitura di servizi di pulizia, può rappresentare una grande varietà di pericoli. Gli operatori sanitari sono esposti a numerosi rischi concomitanti quali:
  • rischi biologici, come ad esempio le infezioni causate da ferite provocate da aghi e altri trasmissibili malattie;
  • rischi chimici, anche da farmaci utilizzati nel trattamento del cancro e di disinfettanti;
  • rischi fisici, come ad esempio dalle radiazioni ionizzanti;
  • rischi ergonomici, per esempio, durante la movimentazione del paziente; e
  • rischi psicosociali, tra cui la violenza e il lavoro a turni.

La combinazione di questi diversi rischi rende l'assistenza sanitaria un settore ad alto rischio per i lavoratori.

Oltre ai pericoli noti, ci sono diversi nuovi sviluppi e tendenze che la salute e settore dell'assistenza sociale in Europa devono affrontare, e questi hanno portato a una serie di nuovi SSL  sfide che devono essere affrontate e superate. Questi includono demografico, epidemiologico, tendenze sociali, tecnologici e culturali all'interno dei paesi UE che hanno un impatto sulla cure esistentii.


Gli esempi includono la carenza crescente di operatori sanitari; un operatore sanitario di invecchiamento forza lavoro con insufficiente nuove reclute per sostituire coloro che vanno in pensione; l'emergere di nuove modelli di assistenza sanitaria per affrontare molteplici patologie croniche; il crescente utilizzo di tecnologie che richiedono nuovi mix di abilità; e gli squilibri nei livelli di competenze e modelli di lavoro. Queste modifiche hanno un impatto sulla condizioni di lavoro e in ultima analisi il benessere e la sicurezza degli operatori sanitari.

L'obiettivo principale di questa relazione è quello di esplorare e acquisire una panoramica dei rischi di SSL attuali ed emergenti e le questioni nel settore sanitario, tra cui la casa e la cura della comunità, nella UE. La relazione si concentra sulla domanda: Quali sono i rischi di SSL attuali ed emergenti e problemi per l'assistenza sanitaria professionisti e in che modo questi problemi pregiudicare la sicurezza e la salute degli operatori sanitari e influenzare il servizio complessivo che essi forniscono?

Gli operatori sanitari sono esposti a una considerevole quantità di rischi a causa dei numerosi ambienti diversi, e talvolta incontrollati, in cui lavorano e della varietà e della tipologia di mansioni che svolgono. A scriverlo è l’Agenzia europea per la sicurezza e la salute sul lavoro (Eu-Osha) in una relazione sui rischi attuali ed emergenti in materia di sicurezza e salute sul lavoro (Ssl) nel settore sanitario.Scarica relazione Eu-Osha (Inglese)



Leggi altri articoli della categoria sicurezza