Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

6 novembre 2014

Rinnovabili non fotovoltaiche, assegnati 5,4 miliardi di euro

06/11/2014 - Hanno raggiunto quota 5,403 miliardi di euro gli incentivi già erogati agli impianti alimentati da fonti rinnovabili diversi da quelli fotovoltaici previsti dal DM 6 luglio 2012, cioè idroelettrico, geotermico, eolico e biomasse.   Il dato, aggiornato al 30 settembre 2014, è stato diffuso dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) e segnala che sta per essere raggiunto il tetto massimo del costo indicativo cumulato annuo degli incentivi, fissato a 5,8 miliardi euro. Il contatore - si legge nella nota del GSE - dà conto degli oneri di incentivazione imputabili agli impianti incentivati con il provvedimento CIP 6 (quota rinnovabile), con i Certificati Verdi e con le tariffe onnicomprensive ai sensi del DM 18 dicembre 2008, agli impianti ammessi ai registri in posizione utile o vincitori delle procedure d’asta ai sensi del DM 6 luglio 2012 e agli impianti i cui Soggetti Responsabili hanno presentato richiesta di ammissione agli incentivi relativi..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria RISPARMIO ENERGETICO