Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

2 settembre 2015

Riparte la prossima settimana la riforma del Codice Appalti

02/09/2015 – Riprende la prossima settimana alla Camera l’esame del disegno di legge per la riforma del Codice Appalti. Il testo, lo ricordiamo, è stato approvato dal Senato prima della pausa estiva. Nel suo iter alla Camera sono già previsti quasi cinquecento emendamenti che non dovrebbero però stravolgere l’impianto della norma. L’approvazione del disegno di legge delega costituisce il primo step per recepire le Direttive 2014/23/Ue sui contratti di concessione, 2014/24/Ue sugli appalti pubblici (che abroga la direttiva 2004/18/CE) e 2014/25/Ue sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali (che abroga la direttiva 2004/17/CE). Nei sei mesi successivi all’approvazione il Governo dovrà varare una serie di decreti legislativi rispettando il divieto di gold plating. Nella normativa italiana non si potranno cioè introdurre.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231