Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 giugno 2017

Rischio da esposizione a fitosanitari

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

difficoltà nella valutazione sul campo Prof. Claudio Colosio

Rischio da esposizione a fitosanitari

E-learningI prodotti fitosanitari (PF) vengono spesso indicati con il termine pesticidi . I PF contengono sostanze attive che possono essere sostanze chimiche o microrganismi impiegati in agricoltura per la lotta agli organismi parassiti (animali o vegetali) che danneggiano le piante coltivate e compromettono la produttività del terreno e la qualità del raccolto, oppure impiegati sulle piante per regolarne la crescita, diradare i frutti o impedirne la caduta precoce; la protezione è intesa da tutti gli organismi nocivi, anche prevenendone gli effetti. Generalmente i PF si trovano in commercio sotto forma di preparati (con il nuovo regolamento Classification, labelling and packaging - CLP - miscele ) che sono composti da una o più sostanze attive, da coformulanti e/o da sostanze coadiuvanti. Il rischio di leucemia negli addetti alla produzione e formulazione di pesticidi nell’industria e gli addetti all’agricoltura a causa dell’esposizione a fitosanitari: effetti acuti ed effetti a lungo termine. Chi lavora in ambito agricolo, può essere esposto ad una serie di agenti di diversa natura, agenti fisici, chimici e biologici. Tra gli agenti chimici sicuramente l’esposizione a prodotti fitosanitari riveste un ruolo importante. Con il termine di prodotti fitosanitari viene compreso un gruppo eterogeneo di sostanze (principi attivi) che svolgono numerose funzioni (insetticidi/acaricidi, fungicidi ed erbicidi), l’esposizione ai prodotti fitosanitari è stata associata non solo ad effetti di tipo acuto, ma anche a quelli di tipo cronico, e in particolari effetti cancerogeni, riproduttivi ed anche neurologici.

Definizione Sostanze attive contro le varie specie animali, i microorganismi e le piante che costituiscono fattori di danno in campo agricolo e civile (oms, 1971)

La specificità

1. Volontariamente immessi  nell’ambiente

2. Elevata tossicità intrinseca Organismi “indesiderabili”

3. Limitata selettività di specie Tossici per l’uomo e organismi non target

Necessità di valutare il rischio per la salute umana e l’ambiente:

Monitoraggio ambientale e monitoraggio biologico

I problemi aperti

Esposizione in agricoltura: specificità

• indoor-outdoor

• Esposizioni intermittenti

• Uso di miscele complesse e variabili

• Uso/non uso/scarso uso DIP

• Condizioni climatiche

• Variabilità biologica

• Interpretazione dei dati (valori di riferimento e BEI)

PERCHÉ MISURARE?

MISURE: PUNTI IN UNA MAPPA VALUTAZIONE DEL RISCHIO: LA MAPPA! Profili di esposizione (livelli di esposizione “tipici” in condizioni “tipiche”)

E-learningRischio da esposizione a fitosanitari

E-learning Valutazione dell’esposizione a prodotti fitosanitari in agricoltura (INAIL)

 
Leggi altri articoli della categoria sicurezza
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,