Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

12 maggio 2015

Rischio idrogeologico, gli ingegneri offrono collaborazione a ItaliaSicura

12/05/2015 – Riconoscere il ruolo degli ingegneri nella struttura di missione “Italia Sicura” per la prevenzione del rischio idrogeologico per far fruttare i 7 miliardi stanziati dal Governo evitando attriti tra le diverse professioni. È l’obiettivo espresso nella circolare 530/2015 con cui Armando Zambrano, presidente del Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI) ha risposto al coordinatore dell’unità di missione, Erasmo D’Angelis. Per arrivare a un maggiore livello di sicurezza e qualità della progettazione, il CNI sostiene che gli incarichi ai professionisti tecnici dovrebbero essere affidati senza ribassi, seguendo procedure semplici ed evitando le società in house dello Stato. Al contrario, i momenti della progettazione, riservata a progettisti controllati dalle Amministrazioni, e dell’esecuzione, da affidare alle imprese, dovrebbero essere scissi. Secondo Zambrano, l’ingegneria, ed in particolare.. Continua a leggere su Edilportale.com Consulenza Sicurezza Veneto