Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

19 ottobre 2012

S.r.l., controllo di legalità e revisore

«Al verificarsi delle ipotesi previste dai commi 2 e 3 dell'art. 2477 c.c. le s.r.l. sono soggette tanto al controllo di legalità (art. 2403 c.c.) quanto alla revisione dei conti (art. 14 del D.Lgs. n. 39/2010).
In dette ipotesi:
a) le s.r.l. che non sono obbligate alla redazione del bilancio consolidato e che non rientrino tra gli enti di cui al comma 2 dell'art. 16 del D.Lgs. n. 39/2010, possono attribuire tali controllo e revisione ad un unico soggetto, necessariamente coincidente con quello definito dall'art. 2477 c.c. come "organo di controllo", ovvero, possono attribuire il controllo di legalità al suddetto "organo di controllo" e la revisione dei conti al "revisore legale" previsto dal D.Lgs. n. 39/2010;
b) le s.r.l. obbligate alla redazione del bilancio consolidato, o che rientrino tra glienti di cui al comma 2 dell'art. 16 del D.Lgs. n. 39/2010, non possono istituire il solo "organo di controllo", ma devono necessariamente istituire, in aggiunta ad esso, anche il "revisore legale" cui attribuire la funzione della revisione dei conti.
All' "organo di controllo", anche monocratico, si applicano unicamente le disposizioni sul collegio sindacale previste per le società per azioni, comprese quelle che disciplinano l'attribuzione al medesimo della revisione dei conti.
Al "revisore legale" si applicano unicamente le disposizioni previste dal D.Lgs. n. 39/2010, in particolare quelle contenute nell'art. 13 in ordine al conferimento, revoca e dimissioni dall'incarico.»
Comitato interregionale dei Consigli Notarili delle Tre Venezie
Orientamenti del Comitato Triveneto dei notai approvati nel 2012
Massima I.D. 13 "S.r.l. Regime dei controlli obbligatori"

Possono interessarti anche i seguenti articoli:


Leggi altri articoli della categoria Senza categoria