Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

4 ottobre 2016

Scia 2, professionisti tecnici: ‘distinguere gli abusi veri dalle varianti non essenziali’

04/10/2016 – Distinguere subito gli abusi veri dalle varianti non essenziali per produrre la Scia più velocemente. È la richiesta che la Rete delle Professioni Tecniche ha avanzato durante un’audizione alla Camera sul decreto “Scia 2”. Il questa settimana il decreto dovrebbe incassare il via libera della Camera. Ma intanto i rappresentanti del mondo delle professioni tecniche hanno espresso dubbi sull’effettiva portata semplificatoria del decreto, che senza gli opportuni aggiustamenti rischia di tradursi in un nulla di fatto. Scia 2, le proposte della Rete delle Professioni Tecniche La Rete delle professioni Tecniche (RPT) ha evidenziato che i professionisti spesso hanno difficoltà a produrre la SCIA a causa di piccole difformità riscontrabili con l’elaborato tecnico assentito. Per questo è necessario distinguere tra gli abusi veri e propri e le varianti non essenziali in termini di superficie e.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231