Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

13 ottobre 2016

Scia, dopo un anno e mezzo cantieri al sicuro

13/10/2016 – Impugnare una Scia edilizia è una decisione che, alla luce delle nuove normative, può presentare diversi limiti. Uno è quello dei trenta giorni per contestare i contenuti della documentazione presentata. L’altro è il termine di diciotto mesi per agire in autotutela, che deve essere giustificato da motivi di interesse pubblico. Lo ha spiegato il Tar Marche con la sentenza 546/2016. Tutto è iniziato dalla contestazione di alcuni interventi, ritenuti abusivi, che erano stati realizzati con Scia. Il vicino del soggetto che aveva fatto i lavori sosteneva che il Comune dovesse procedere all’accertamento degli abusi ed esercitare i suoi poteri repressivi. I giudici, dopo aver accertato che il Comune aveva agito secondo le regole e che gli interventi erano legittimi, ha spiegato che, in base alle regole vigenti, erano scaduti i termini per eventuali azioni. Scia, 30 giorni per fermare il cantiere Il.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231