Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

12 febbraio 2015

Scuole e dissesto, come funzionano i controlli sui lavori urgenti

12/02/2015 – L’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) con un recente comunicato spiega come funzioneranno i controlli sugli interventi urgenti che seguono procedure semplificate per effetto dello Sblocca Italia.   Come ricordato dall’ANAC, l’articolo 9 del DL 133/2014, convertito nella Legge 164/2014, stabilisce che devono essere considerati di estrema urgenza gli interventi che, dopo una ricognizione da parte dell’ente interessato, sono giudicati necessari per la salvaguardia della incolumità e della salute della popolazione scolastica e docente, la mitigazione dei rischi idraulici e geomorfologici del territorio, l’adeguamento alla normativa antisismica e la tutela ambientale e del patrimonio culturale.   Per i lavori di estrema urgenza di messa in sicurezza degli edifici scolastici fino a 200 mila euro è ammesso l’affidamento diretto con invito ad almeno cinque concorrenti. Gli interventi di importo inferiore..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria