Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

13 aprile 2016

Senza Durc i lavori non partono

13/04/2016 – Niente Durc, niente lavori. Rispondendo a un interpello del Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI), il Ministero del Lavoro ha spiegato cosa accade quando non è possibile accertare la regolarità contributiva delle imprese o dei lavoratori autonomi. Il CNI aveva chiesto un’interpretazione dell’articolo 90, commi 9 e 10, del Decreto Legislativo 81/2008 sulla sicurezza nei luoghi di lavoro, in particolare se fosse possibile effettuare i lavori nel caso in cui il Comune avesse acquisito un Durc irregolare e se l’irregolarità potesse provocare la sospensione del titolo abilitativo. Regolarità contributiva e Durc online Il Ministero del Lavoro ha sottolineato che, con l’avvento del Durc online, introdotto dal DM 30 gennaio 2015, il Durc irregolare non esiste, o meglio, l’irregolarità implica il mancato rilascio del Durc. Nel sistema online, infatti, se le verifiche non danno esiti.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231