Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

31 luglio 2018

sicurezza nei luoghi di lavoro Confindustria e Cgil, Cisl e Uil


Un’intesa per la sicurezza nei luoghi di lavoro è stata sottoscritta a Verona tra Confindustria e Cgil, Cisl e Uil. Prevede la realizzazione di un percorso formativo congiunto per i responsabili del servizio prevenzione e protezione (Rspp) nominati dal datore di lavoro, e i responsabili dei lavoratori per la sicurezza (Rls). Queste figure saranno coinvolte insieme in attività, laboratori e seminari con l’obiettivo di creare sinergia tra i soggetti impegnati sul versante della sicurezza nelle aziende.

Obiettivo, diminuire fortemente gli infortuni e i morti sul lavoro in una provincia particolarmente esposta. Secondo le parti firmatarie, sono una decina i decessi sul lavoro a Verona, da inizio anno, con un tragico picco di due lavoratori morti solo lo scorso 21 giugno. Il nuovo accordo tra rappresentanti delle aziende e sindacati ha origine proprio da questa situazione drammatica ed impegna le parti a creare e sostenere la cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro.

“L’accordo rappresenta un primo importante passo verso il rilancio di una vera strategia per la salute e la sicurezza nel nostro territorio – ha spiegato Michele Corso, segretario generale Cgil Verona – La formazione congiunta rappresenta un impegno contrattuale propedeutico agli investimenti, ai modelli organizzativi necessari al lavoro sicuro e di qualità.
Il protocollo significa un’assunzione di responsabilità tra le parti, convinti che la salute di chi lavora rappresenta una condizione della produzione che non ammette deroghe. La sicurezza sul lavoro non deve essere I’applicazione burocratica della norma, e quindi un costo, deve essere e diventare la priorità valoriale, anche contrattuale, delle azioni specifiche da mettere in atto: deve essere un diritto inalienabile”.
Le attività formative congiunte partiranno a settembre. Queste settimane saranno utili per coinvolgere il maggior numero di aziende nel progetto.
Confindustria Verona e sindacati hanno sottoscritto anche un altro accordo che, recependo un protocollo nazionale, riguarda l’attivazione di percorsi formativi per i lavoratori dedicati a macchinari, processi e nuove tecnologie legate all’industria 4.o, usufruendo in cambio del credito di imposta.

fonte CGIL Veneto


Leggi altri articoli della categoria sicurezza