Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 marzo 2012

Smartphone: è allarme privacy

Sorvegliati speciali, ovviamente a nostra insaputa. Registrare nuovi contatti in rubrica o scattare una foto accettando, successivamente, la richiesta di localizzazione, sono gesti che ognuno di noi compie quotidianamente. Ebbene, proprio queste semplici azioni rendono pubblici i nostri dati e le immagini sul nostro cellulare. Molte delle applicazioni che scegliamo di installare sullo smartphone, consentono ai gestori delle stesse la possibilità di entrare nei nostri archivi e, volendo, di copiare quanto contenuto al loro interno. Consulenza Sicurezza Veneto