Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

6 maggio 2016

Sottosuolo condominiale, in alcuni casi il privato lo può usare

06/05/2016 – Il condomino che effettua un intervento edilizio nel sottosuolo condominiale non commette automaticamente un uso improprio della cosa comune. Con la sentenza 234/2016 la Cassazione ha spiegato che bisogna capire se, dopo i lavori, si limita l’utilizzo delle parti comuni da parte degli altri condòmini o se si altera la destinazione del bene. Se, quindi, dopo i lavori, le parti comuni non risultano alterate e tutti i condòmini hanno la possibilità di farne un uso analogo, l’utilizzo del sottosuolo non sarà sanzionato. I giudici hanno spiegato che non è consentita la realizzazione di un vano autonomo sotto il proprio appartamento, ma si può invece tollerare un escavo per ragioni tecniche. Nel caso preso in esame dalla Corte, un condomino aveva proprio realizzato due vani cantina nel sottosuolo dell'appartamento di sua proprietà situato al piano terra dello stabile condominiale. Il.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231