Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

11 febbraio 2015

Split Payment, niente sanzioni per errori commessi fino all’8 febbraio

11/02/2015 – Diventa più chiara l'applicazione dello Split Payment. L’Agenzia delle Entrate ha emanato la circolare 1/E/2015, con cui è stata introdotta una sanatoria delle operazioni svolte fino ad ora ed è stato messo a disposizione un elenco delle Pubbliche Amministrazioni interessate dalle nuove misure. Il documento cerca quindi di mettere ordine nei dubbi dei soggetti che operano con la Pubblica Amministrazione, anche se non ha chiarito se le regole sulla scissione dei pagamenti valgono, oltre che per le imprese, anche per i professionisti.   Il Fisco ha chiarito che lo Split Payment, cioè la nuova regola che impone alle Amministrazioni di pagare l’Iva non al fornitore, ma direttamente all’Erario, si applica a tutte le operazioni documentate con una fattura. Sono quindi esclsuse quelle certificate con il rilascio della ricevuta fiscale o dello scontrino fiscale o non fiscale.   Le nuove regole valgono per..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria