Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

18 aprile 2016

Studi professionali associati, pagano l’Irap anche se non hanno dipendenti

18/04/2016 – Gli studi professionali associati devono pagare l’imposta regionale sulle attività produttive (Irap) anche se per la loro attività non si avvalgono di dipendenti o non utilizzano capitali. Lo ha affermato la Corte di Cassazione, che con la sentenza 7371/2016 ha dato un’interpretazione del D.lgs 446/1997 con cui è stata istituita l’Irap.   La Cassazione ha stabilito che, analizzando la normativa in vigore, l’Irap deve essere pagata se si esercita un’attività professionale autonomamente organizzata e che, in ogni caso, l’imposta va versata per tutte le attività esercitate da società ed enti.   Questo secondo i giudici significa che per pagare l’Irap è sufficiente l’esercizio di attività, autonomamente organizzate, dirette alla produzione, allo scambio o alla prestazione di servizi.   Ne consegue, sostiene la Cassazione, che l’imposta si applica..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria PROFESSIONE