1 artigiani Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts tagged ‘artigiani’

4
Ago

A CHI E’ RIVOLTO IL CORSO PER ADDETTO PONTEGGI?

Il corso per addetto ponteggi metallici ha una durata di 14 ore ed è rivolto ai lavoratori e/o preposti che utilizzano il ponteggio come strumento di lavoro e quindi svolgono attività di montaggio, smontaggio e trasformazione.
Tra i nostri Clienti abbiamo imprese del settore del restauro che hanno al loro interno addetti alle operazioni di montaggio, smontaggio e trasformazione di ponteggi. Il corso per addetto ponteggi metallici è erogato in modalità aziendale ed è tenuto da docenti esperti in materia di sicurezza.
Addestrare gli addetti al montaggio, smontaggio e trasformazione di ponteggi, in conformità a quanto definito dal D.Lgs. 235/2003 e dall’allegato XXI al D.Lgs. 81/08 al fine di prevenire situazioni di rischio caduta è obbligatorio.
Il corso ha durata quadriennale. Al superamento del test finale AIFOS rilascerà l'attestato valido in tutto il territorio nazionale e a tutti gli effetti di legge.
Il programma è in linea con quanto disposto dagli art. 136 comma 6 e 7 del D.lgs 81/2008 smi e secondo i contenuti stabiliti dall’Allegato XXI punto 4ai sensi del art. 136 comma 6 e 7 del D.lgs 81/2008 smi Secondo i contenuti stabiliti dall’Allegato XXI punto 4.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.  
3
Ago

Quali sono i termini e le definizioni che riassumono meglio e ci aiutano a comprendere il GDPR 2016/679?

Le espressioni "chiave" per comprendere il GDPR 2016/679 sono:
Sanzioni: La mancata conformità con il GDPR comporterà elevate sanzioni pecuniarie; le aziende e le organizzazioni che agiscono in violazione del GDPR potranno essere sanzionate con un'ammenda fino al 4% del fatturato annuo globale o pari a 20 milioni di €, a seconda di quale dei due importi sia superiore.
Applicabilità extraterritoriale: il GDPR si applica a tutte le aziende e le organizzazioni che gestiscono dati personali di cittadini dell'UE, indipendentemente dalla loro ubicazione. Se un'azienda non avente sede nell'UE intrattiene rapporti commerciali in Europa, essa sarà comunque tenuta a conformarsi al GDPR.
Privacy by design: le aziende saranno responsabili di garantire la protezione dei dati, implementando misure tecniche e organizzative adeguate; la protezione dei dati non potrà più essere considerata un compito supplementare, ma dovrà essere una funzionalità predefinita dei sistemi utilizzati dalle aziende.
Consenso: il GDPR prevede inoltre che le aziende si facciano carico di chiedere agli interessati il consenso per la gestione dei loro dati in modo chiaro e comprensibile. Agli interessati dovrà essere concessa la possibilità di revocare il proprio consenso con la stessa facilità con la quale lo hanno prestato
Diritto di accesso e diritto all'oblio: tutte le aziende che gestiscono dati personali avranno l'obbligo di fornire agli interessati una copia dei dati in proprio possesso e le informazioni su dove tali dati vengono memorizzatii; inoltre, saranno tenute a cancellare o interrompere su richiesta la condivisione dei dati.
Notifiche di violazione: le aziende avranno l'obbligo di informare sia i clienti sia i titolari del trattamento dei dati in caso di violazione dei dati, entro 72 ore dal momento in cui tale violazione si è verificata. La mancata osservanza di tale norma potrebbe comportare l'addebito di sanzioni elevate.
Responsabili della protezione dei dati (RPD): le Organizzazioni che gestiscono dati personali (titolari e responsabili del trattamento dei dati) saranno tenute a nominare un RPD. Tale figura potrà essere un membro dello staff, una persona assunta allo scopo o un contraente esterno
Portabilità dei dati: le persone interessate avranno il diritto di trasferire i propri dati da un titolare del trattamento dei dati (azienda o organizzazione) a un altro; le aziende che gestiscono i dati dovranno essere in grado di condividere i dati in un formato di uso comune.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
20
Lug

Direttiva PIF: ampliata la responsabilità amministrativa delle imprese.

Lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell’UE mediante il diritto penale?
 
La responsabilità amministrativa delle imprese si estende ai reati di peculato, peculato per profitto dell’errore altrui e abuso d’ufficio, nonché ai reati tributari con particolare riferimento ai delitti di dichiarazione infedele, di omessa dichiarazione e di indebita compensazione IVA.
Lo prevede il decreto legge di attuazione della direttiva PIF sulla protezione degli interessi finanziari dell’UE mediante il diritto penale,
La direttiva PIF modifica il D.Lgs. n. 231/2001, intervenendo sulla responsabilità amministrativa degli enti quando i reati considerati sono commessi a vantaggio o nell’interesse dell’ente.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
17
Lug

Principali elementi di novità introdotti dalla Direttiva PIF

Direttiva PIF
Nella Gazzetta Ufficiale n. 177 dello scorso 15 luglio è stato pubblicato il D.Lgs. 14 luglio 2020, n. 75, recante "Attuazione della direttiva (UE) 2017/1371, relativa alla lotta contro la frode che lede gli interessi finanziari dell'Unione mediante il diritto penale”, ossia il provvedimento normativo di recepimento della c.d. "Direttiva PIF”.
Lo scopo della Direttiva P.I.F. risiede nella tutela degli interessi finanziari dell’Unione Europea.
Nodale risulta il tema della responsabilità amministrativa degli enti, in quanto la Direttiva – incidendo direttamente sul D.lgs. 231/2001 – la estende alle maxi frodi IVA.
La Direttiva, quindi, modifica la disciplina dei reati tributari sulla responsabilità amministrativa delle società, estendendo la tipologia dei reati presupposto (già inseriti in parte con la L. 157/2019) e includendovi altresì ulteriori reati contro la Pubblica Amministrazione.
I principali elementi di novità introdotti dalla Direttiva per quanto concerne il D.Lgs. 231/2001 sono i seguenti:
– viene ampliato il catalogo dei reati tributari per i quali è considerata responsabile anche la società (ai sensi del D.lgs. n. 231 del 2001) includendovi ora i delitti di dichiarazione infedele, di omessa dichiarazione e di indebita compensazione;
– viene estesa la responsabilità delle società anche ai delitti di frode nelle pubbliche forniture, al reato di frode in agricoltura e al reato di contrabbando, modulando la sanzione a seconda che il reato ecceda o meno la soglia di 100.000 euro;
– viene ampliato il novero dei delitti contro la pubblica amministrazione di cui possono rispondere le società, includendovi il delitto di peculato e quello di abuso d’ufficio, nei casi in cui da essi derivi un danno agli interessi finanziari dell’Unione europea.
A fronte delle suddette modifiche legislative che hanno inciso sui reati presupposto ai sensi del D.Lgs. 231/2001, è opportuno provvedere ad un’attività di valutazione del rischio di reato all’interno dei processi aziendali per poi definire l’aggiornamento del Modello di organizzazione, gestione e controllo, prevedendo adeguati presidi di controlli volti a mitigare il rischio di commissione dei suddetti illeciti.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
17
Lug

Ti serve una consulenza HACCP? Stai cercando un partner affidabile? Competente?

L'HACCP, acronimo dall'inglese Hazard Analysis and Critical Control Points, traducibile in sistema di analisi dei rischi e di controllo dei punti critici è un insieme di procedure, mirate a garantire la salubrità degli alimenti, basate sulla prevenzione anziché l'analisi del prodotto finito.
Questo sistema nasce per garantire la sicurezza di alimenti e bevande, tutelando così i consumatori finali.
Il piano di autocontrollo alimentare è indispensabile per descrivere i processi produttivi secondo quanto previsto dalla normativa.
Il nostro team di consulenti opera al servizio di imprese di ogni settore e dimensione, occupandosi di tutto ciò che serve per essere in regola e superare ogni controllo.
Tutte le attività legate allo stoccaggio, produzione, trasformazione e somministrazione di generi alimentari, sono tenute ad applicare l’ autocontrollo alimentare, basato sul sistema HACCP.
MODI SRL è una Società di Consulenza con sedi in Mestre e Spinea Venezia che ti offre assistenza completa per tutto ciò che riguarda l’igiene, la sicurezza sul lavoro e la formazione del personale.
Contattaci per scoprire nei dettagli i nostri servizi di consulenza HACCP al numero 800300333 gratis anche da mobile.
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
16
Lug

Inizio nuovi corsi di aggiornamento e di formazione per il mese di Ottobre

La Società di consulenza e formazione MODI® S.R.L. con sedi in Mestre, Spinea Venezia attiva delle sessioni formative e di aggiornamento per tutti i lavoratori operanti in aziende a rischio basso medio e alto. Tra le varie proposte del mese di ottobre 2020 corsi per la formazione e l’addestramento di addetti al primo soccorso, antincendio, RSPP Datore di Lavoro, RLS, RSPP e Preposti.
Tutte le attività anche con un solo dipendente ad esclusione del Datore di Lavoro, per ottemperare a quanto stabilito nel D.Lgs 81/2008, devono frequentare i corsi obbligatori in materia di sicurezza sul lavoro e mantenere nel tempo le qualifiche partecipando ai corsi di aggiornamento periodici. Tali inadempienze comportano delle sanzioni pecuniarie o detentive.
La sede dei corsi di MODI® è situata in Via Volturno 4/e a Mestre. L’aula corsi è comoda per chi usa i mezzi pubblici (a 50 metri dalla fermata del tram/bus “Volturno”).
Per scaricare le schede di iscrizione scontate cliccare qui. Sono previsti sconti aggiuntivi per chi fa partecipare alla stessa edizione del corso più persone.
Formazione incaricati al “PRIMO SOCCORSO” di aziende del gruppo A - durata 16 ore:
Sede Mestre/date: martedì 20, lunedì 26 ottobre 2020 orario 14.00/19.30 e giovedì 29 ottobre 2020 orario 14.00/19.00 a € 180,00 + IVA
Aggiornamento triennale incaricati “PRIMO SOCCORSO” gruppo A con programma di durata complessiva di 6 ore scontato a € 95,00 + IVA
Sede Mestre/date: martedì 20, lunedì 26 e giovedì 29 ottobre 2020 orario 14.00/18.00.
Formazione addetti  “PRIMO SOCCORSO” dei Gruppi B/C – durata 12 ore a € 150,00 + IVA
Sede Mestre/date: martedì 20 orario 14.00/16.00 e giovedì 29 ottobre 2020 orario 14.00/18.00.
Aggiornamento triennale “PRIMO SOCCORSO” gruppi B/C - durata 4 ore:
Sede Mestre/data: giovedì 29 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 scontato a € 70,00 + IVA
Formazione “ANTINCENDIO” rischio medio programma durata 8 ore con prova pratica:
Sede Mestre/date: venerdì 9 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 e mercoledì 14 ottobre 2020 orario 08.30/12.30 a € 130,00 + IVA
Aggiornamento addetti “ANTINCENDIO” rischio medio durata 5 ore:
Sede Mestre/data: 14 ottobre 2020 orario 8.30/13.30 a € 90,00 + IVA
Addestramento incaricati alla lotta “ANTINCENDIO” in aziende a rischio basso 4 ore:
Sede Mestre/data: 09 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 a € 75,00 + IVA
Aggiornamento “ANTINCENDIO” incaricati a rischio basso durata 2 ore:     
Sede Mestre/data: 09 ottobre 2020 orario 14.00/16.00 a € 45,00+IVA
Formazione “LAVORATORI” modulo generale GENERALE durata 4 ore:      
Sede Mestre/data: lunedì 12 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 a € 70,00 + IVA
Formazione “LAVORATORI” a rischio BASSO  durata 4 ore:                 
Sede Mestre/data: martedì 13 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 a € 70,00 + IVA
Corsi di formazione “LAVORATORI” a rischio MEDIO programma durata 8 ore:
Sede Mestre/date: martedì 13, lunedì 19 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 a € 110,00 + IVA
Corso di formazione “LAVORATORI” a rischio ALTO programma durata 12 ore:
Sede Mestre/date: 13, lunedì 19 e 22 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 a € 170,00 + IVA
Aggiornamento quinquennale  “LAVORATORI” programma durata  6 ore:
Sede Mestre/date: lunedì 12 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 e martedì 13 ottobre 2020 orario 14.00/16.00 a € 100,00 + IVA
Formazione “PREPOSTI” ovvero capo cantiere, capo turno, capo squadra ecc. durata 8 ore:
Sede Mestre/date: mercoledì 21 e venerdì 23 ottobre 2020 orario 14.00/18.00   a € 130,00 + IVA                     
Aggiornamento quinquennale “PREPOSTI” durata lezione 6 ore:
Sede Mestre/date: mercoledì 21   orario 14.00/18.00 e venerdì 23 ottobre 2020 orario 14.00/16.00 a € 100,00 + IVA
Aggiornamento annuale“Rappresentante Lavaratori Sicurezza” in aziende con più di 50 dipendenti -  durata corso 8 ore:
Sede Mestre/data: lunedì 5, giovedì 8 ottobre 2020 orario 14.00/18.00 a € 130,00 + IVA
 Corso di aggiornamentoannuale per “RLS” aziende con meno di 50 lavoratori - durata 4 ore:
Sede Mestre/data: lunedì 5 ottobre 2020 orario 14.00/18.00  a € 75,00 + IVA                                           
Formazione per “RSPP DATORE DI LAVORO” rischio basso 16 ore:
Sede Mestre/date: 1, 2 ottobre 2020 orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00 a € 230,00 + IVA
Formazione per “RSPP DATORE DI LAVORO” rischio basso 32 ore:
Sede Mestre/date: 1, 2, 6, 7 ottobre 2020 orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00 a € 350,00 + IVA
Formazione per “RSPP DATORE DI LAVORO” rischio basso 48 ore:
Sede Mestre/date: 1, 2, 6, 7, 15, 16 ottobre 2020 orario 9.00/13.00 - 14.00/18.00 a € 480,00 + IVA
MODI segue la Clientela interessata all'ottenimento dei contributi per la formazione. Realizza i progetti formativi finanziati in linea con le priorità tematiche di Fondimpresa, come quelle riguardanti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro o gli adempimenti privacy secondo il nuovo Regolamento Europeo 2016/679.
Aiuta le aziende ad individuare le migliori opportunità sulla base delle esigenze, sfruttando al meglio le risorse economiche disponibili e gestendo la pratica dalla fase di richiesta fino alla rendicontazione e all’ottenimento dell’importo finanziato. 
Per visionare i commenti dei nostri clienti a disposizione la pagina dicono di noi.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it  
16
Lug

La responsabilità del Datore di Lavoro secondo il nuovo art. 29 bis del D.L. 23/2020

 
La responsabilità del Datore di Lavoro secondo il nuovo art. 29 bis del D.L. 23/2020
Ai sensi del nuovo art. 29 bis del D.L. 23/2020 i datori di lavoro pubblici e privati adempiono l'obbligo di tutela della salute e sicurezza sul lavoro di cui all’art. 2087 c.c. (“tutela delle condizioni di lavoro”) attraverso l'applicazione, l'adozione e il mantenimento delle prescrizioni e delle misure contenute nel Protocollo condiviso dal Governo e le Parti Sociali il 24 aprile 2020 (e successive modifiche ed integrazioni) e degli altri protocolli e linee guida di cui all'art. 1, comma 14 del D.L. n. 33/2020.
Ne scaturisce che la responsabilità datoriale si ravviserebbe nel solo caso di violazione di norme di legge o di obblighi derivanti dalle conoscenze sperimentali o tecniche, che nel caso dell'emergenza epidemiologica da Covid-19, si possono rinvenire nei Protocolli e nelle Linee Guida del D.l. 16 maggio 2020, n. 33.
A fini strettamente processuali, dunque, grava sul lavoratore l'onere di dimostrare di aver subito, nell'esercizio delle proprie mansioni, un danno alla salute e la violazione degli obblighi di comportamento imposti al datore di lavoro ex lege, nonchè il nesso causale tra l'uno e l'altra.
E nel caso in cui il lavoratore fornisca la prova di tali circostanze sussiste, allora, in capo al datore di lavoro l'onere di provare l'avvenuta adozione di tutte le cautele necessarie ad impedire l'evento prima del suo verificarsi.
E’ evidente la connessione di tali argomentazioni con il tema della responsabilità amministrativa degli enti.
Infatti, in caso si registrino contagi fra i dipendenti dell’azienda, la Società non potrà essere condannata ai sensi dell'art. 25-septies D.lgs. 231/2001, qualora abbia seguito con scrupolo le indicazioni provenienti dal T.U. 81/2008 e dagli specifici Protocolli approvati dal Governo per il contenimento dell'emergenza sanitaria.
Inoltre, si sottolinea come in questa fase, anche l'Organismo di Vigilanza, nominato ai sensi dell'art. 6, lett. b), D.lgs. 231/2001, sarà chiamato a svolgere un ruolo fondamentale all’interno dell’azienda.
In particolare, nell'ambito delle sue ordinarie attività di prevenzione e controllo, l'OdV dovrà ora verificare anche il grado di aderenza del sistema organizzativo aziendale alle prescrizioni di cui al Protocollo.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
15
Lug

A ottobre 2020 Corso per lavoratori incaricati dell’attività di primo soccorso e di assistenza medica

 
Ogni Organizzazione con dei  dipendenti deve nominare e formare degli “Addetti al Primo Soccorso aziendale” in linea con il grado di rischio corso durante il lavoro.
Il  D.lgs 81/08 obbliga il datore di lavoro a nominare un numero idoneo di addetti al primo soccorso, i quali devono esser in  possesso dell’attestato di frequenza ad un corso di formazione specifico:
1) Addetti primo soccorso in aziende classificate gruppo B-C 12 ore
     Validità del corso: 3 anni, Aggiornamento triennale durata 4 ore
2) Addetti primo soccorso in  aziende classificate gruppo A 16 ore
     Validità del corso: 3 anni, Aggiornamento triennale durata 6 ore.
Il corso fornisce la formazione obbligatoria prevista dall’art. 18 del Testo Unico (D. Lgs. 81/08).
Qui di seguito l’offerta formativa di ottobre 2020 per nuovi addetti al primo soccorso e mantenimento qualifiche con frequenza a corsi obbligatori di aggiornamento:
 
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A 
durata 16 ore - € 180,00 + IVA:
martedì 20, lunedì 26 ottobre 2020 orario 14.00/19.30 e giovedì 29 ottobre 2020 orario 14.00/19.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO A 
durata 6 ore –  € 120,00 + IVA: 
martedì 20 orario 14.00/16.00 e giovedì 29 ottobre 2020 orario 14.00/18.00.
 
FORMAZIONE PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C 
durata 12 ore - € 150,00 + IVA:
20, 26 e 29 ottobre 2020 orario 14.00/18.00.
AGGIORNAMENTO PRIMO SOCCORSO PER AZIENDE GRUPPO B/C 
durata 4 ore –  € 80,00 + IVA: 
29 ottobre 2020 orario 14.00/18.00.
E’ previsto un  TEST DI APPRENDIMENTO FINALE e prove con manichino, bendaggi, ecc.
Al termine del corso otterranno l’attestato di qualifica ai sensi del Decreto Ministeriale n. 388 del 15 luglio 2003.  La periodicità aggiornamento è ogni 3 anni (come previsto dal DM 388/03).
 
Pensati per soddisfare i bisogni formativi delle aziende, i nostri corsi sono aperti anche ai privati. Per le recensioni pubblicate dai nostri discenti cliccare qui.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.
 
 
1
Lug

DVR? Per il tuo Documento di Valutazione dei Rischi sei hai sede in Veneto chiama MODI SRL

E' il DATORE DI LAVORO il titolare del rapporto di lavoro. È suo compito e responsabilità gestire il sistema di sicurezza, ed ha a suo carico degli obblighi non delegabili :
1. effettuare la valutazione di tutti i rischi con la conseguente redazione del documento DVR;
2. designare l’RSPP (responsabile sicurezza prevenzione e protezione);
Inoltre il datore di lavoro deve nominare il medico competente ed i lavoratori addetti alla lotto antincendio, al primo soccorso e alle emergenze.
La valutazione dei rischi è finalizzata ad individuare le adeguate misure di prevenzione e di protezione e ad elaborare il programma delle misure atte a garantire il miglioramento nel tempo dei livelli di salute e sicurezza. 
 
MODI SRL  ha consulenti esperti che assumono anche l'incarico di RSPP in esterno in aziende di tutti i macrosettori ATECO.
Per le recensioni sui nostri servizi vedi cosa scrivono di noi i nostri Clienti e alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it
30
Giu

A settembre 2020 vieni a Mestre al corso di aggiornamento annuale per RLS! Ti stiamo aspettando!

 
MODI SRL di Mestre, Spinea, Marghera Venezia organizza durante l'anno più edizioni di corsi per RLS - rappresentanti dei lavoratori della sicurezza nei luoghi di lavoro che ha un programma di durata pari a 32 ore e relativi aggiornamenti obbligatori annuali di 4 e 8.
In tutte le aziende, o unità produttive, deve essere eletto o designato il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) come da  D.Lgs. 81/08 all'art 47 comma 2.
L'RSL è una figura importantissima nel sistema di prevenzione della sicurezza aziendale.
Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) ha diritto ad una formazione specifica in materia di salute e sicurezza, indicata nell’art. 37 del D. Lgs. 81/08.
Le date dei corsi di seguito elencati sono stati organizzati presso la sede di MODI SRL a Mestre.
L'indirizzo dell'aula è Via Volturno 4/e Mestre (fermata tram/bus Volturno e parcheggi gratis nelle vicinanze).
 
Aggiornamento RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) 
durata 4 ore € 79,00 + IVA
mercoledì 9 settembre 2020 orario 14.00/18.00
 
Aggiornamento RLS (Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza) 
durata 8 ore € 149,00 + IVA
mercoledì 9, lunedì 14 settembre 2020 orario 14.00/18.00
Per visualizzare le recensioni, opinioni, commenti, impressioni sui nostri corsi e servizi cliccare alla pagina DICONO DI NOI.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it, www.corsionlineitalia.it, www.consulenzaprivacyregolamentoue679.it e www.consulenzacertificazioneiso37001.it/. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it.