1 Normativa Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts tagged ‘Normativa’

24
Set

Superbonus 110%, quando è agevolata la progettazione

24/09/2020 – La normativa sul Superbonus 110% prevede che la detrazione fiscale maggiorata sia riconosciuta anche alle spese per le prestazioni professionali. Ma cosa accade se, dopo la progettazione, i lavori non vengono più realizzati?   Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad un quesito proposto da un contribuente alla Posta di Fisco Oggi.   Superbonus 110% per le spese di progettazione L’Agenzia delle Entrate ha spiegato che, nei limiti previsti per ciascun intervento, sono detraibili nella misura del 110% anche alcune spese sostenute in relazione ai lavori che beneficiano del Superbonus.   Tra queste, sono agevolabili le spese per il rilascio del visto di conformità, di attestazioni e asseverazioni, le somme pagate per la progettazione e per l’esecuzione di prestazioni professionali richieste dalla tipologia di lavoro da effettuare.   SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL SUPERBONUS 110%   Superbonus..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Set

Appalti e irregolarità fiscali, chieste soglie di esclusione più alte

24/09/2020 – Esclusione dalle gare d’appalto solo per irregolarità fiscali gravi definitivamente accertate. Sono alcune richieste contenute negli emendamenti al DL Agosto (DL 104/2020), in Senato per la conversione in legge, che propongono soprattutto di rivedere il concetto di gravità.   Appalti, come funziona l’esclusione dalle gare Il Decreto Semplificazioni (Legge 120/2020) da una parte ha liberalizzato il ricorso all’affidamento diretto, snellendo le procedure di gara, ma dall’altra ha introdotto una stretta sulle cause di esclusione.   Con una modifica all’articolo 80, comma 4, del Codice Appalti (D.lgs. 50/2016), il Decreto Semplificazioni ha stabilito che un operatore può essere escluso da una gara per violazioni gravi relative al pagamento di imposte, tasse e contributi previdenziali non solo se tali violazioni sono definitivamente accertate, ma anche se la Stazione Appaltante può adeguatamente dimostrare..
Continua a leggere su Edilportale.com

24
Set

Superbonus 110%, gli edifici plurifamiliari con unico proprietario potrebbero ottenerlo

24/09/2020 – Il Superbonus 110% potrebbe essere esteso anche agli edifici plurifamiliari con un unico proprietario. Alcuni emendamenti al Decreto Agosto, in Senato per la conversione in legge, propongono una correzione alla normativa sulla detrazione fiscale maggiorata.   Si tratta di un argomento caldo, su cui l’Agenzia delle Entrate ha dovuto fornire più volte delle spiegazioni, lasciando scontenti un gran numero di contribuenti.   Superbonus 110%, esclusi gli edifici plurifamiliari con unico proprietario Ad oggi, in base alla Circolare 24/E, che ha fornito i primi chiarimenti sul Superbonus 110%, gli edifici plurifamiliari con un unico proprietario non possono ottenere la detrazione fiscale maggiorata al 110%.   Questo perché, ha spiegato più volte l’Agenzia delle Entrate, l’edificio plurifamiliare deve essere costituito in condominio, cioè gli appartamenti devono appartenere a proprietari diversi. All’argomento..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Set

Tramezzi senza CILA, multa o demolizione?

23/09/2020 – Per lo spostamento dei tramezzi interni ad un immobile, è sufficiente la CILA. Lo ha ribadito il Tar Salerno, che con la sentenza 905/2020 ha rispolverato la disciplina sui titoli abilitativi.   Se, prima dello spostamento del tramezzo, non è stata presentata la CILA, il Comune non può imporre la demolizione delle opere realizzate.   Distribuzione degli ambienti, il caso Il contenzioso, sorto tra il proprietario di un immobile e il Comune, riguarda una serie di interventi, nell’ambito dei quali è stata anche modificata la distribuzione degli ambienti interni.   Il proprietario aveva realizzato un ampliamento volumetrico del piano terra, modificato la distribuzione degli ambienti, sempre al piano terra, e installato una scala interna di collegamento tra il piano terra e il primo piano.   Il Comune, dopo aver accertato l’illegittimità dell’ampliamento realizzato, aveva genericamente ordinato..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Set

Abusi edilizi, la richiesta di sanatoria non ferma le ruspe

25/09/2020 – La presentazione della domanda di accertamento di conformità, utile per ottenere una sanatoria edilizia, non ferma l’ordine di demolizione precedentemente emesso dal Comune. Così il Tar Lazio con la sentenza 9393/2020.   Abusi edilizi e accertamento di conformità, il fatto Il Tar si è pronunciato sull’installazione di un capannone prefabbricato, poggiato su un basamento di conglomerato cementizio, effettuata senza alcun permesso.   Il Comune aveva ordinato la demolizione delle opere e il ripristino dello stato dei luoghi, ma il responsabile nel frattempo aveva presentato la domanda di accertamento di conformità per ottenere la sanatoria edilizia. Per questo aveva presentato ricorso contro l’ordine di demolizione che, a suo avviso, doveva bloccarsi. Abusi edilizi, la richiesta di sanatoria non blocca la demolizione I giudici hanno spiegato che, decorsi inutilmente 60 giorni dalla presentazione..
Continua a leggere su Edilportale.com

23
Set

Asseverazioni e Requisiti Tecnici, in pubblicazione i DM attuativi del superbonus 110%

23/09/2020 - I due decreti ministeriali, Asseverazioni e Requisiti Tecnici, necessari per fruire del superbonus 110%, hanno superato il controllo della Corte dei conti e sono stati registrati correttamente; entrambi i decreti saranno pubblicati in Gazzetta Ufficiale nei prossimi giorni.   Lo ha annunciato su Facebook Alessio Villarosa, Sottosegretario di Stato per l’economia e le finanze.   Il decreto Asseverazioni Per fruire del superbonus 110%, il contribuente deve acquisire l’asseverazione di un tecnico abilitato, che attesti la rispondenza dell’intervento ai requisiti tecnici richiesti e la corrispondente congruità delle spese sostenute in relazione agli interventi agevolati.   Possono rilasciare l’asseverazione i tecnici abilitati alla progettazione di edifici e impianti e iscritti nei relativi ordini e collegi professionali. Il contenuto dell’asseverazione e le modalità della sua trasmissione agli organi competenti..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Set

Comprare casa, nullo il preliminare senza il prezzo di acquisto

22/09/2020 – Il preliminare di vendita che non riporta il prezzo d’acquisto dell’immobile è nullo. Lo ha spiegato la Cassazione che, con la sentenza 17932/2020, è giunta ad un’altra importante conclusione: non sempre l’acquirente ha diritto alla restituzione delle somme versate a titolo di acconto.   Preliminare senza prezzo, il caso I giudici si sono pronunciati sul contenzioso sorto tra l’acquirente di un immobile da costruire e l’impresa. Dopo aver stipulato il preliminare di vendita, l’acquirente aveva versato 20mila euro a titolo di acconto.   Successivamente, gli acquirenti si erano rivolti al Tribunale ordinario chiedendo di dichiarare la nullità del contratto perché la società non aveva prestato la dovuta fideiussione ai sensi dell’articolo 2 del D.lgs. 122/2005 o di pronunciare la risoluzione per inadempimento, con diritto alla restituzione delle somme corrisposte.   Dal..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Set

Edifici efficienti, sconto alle imprese anche se acquistano il fabbricato con più atti

22/09/2020 – L’impresa che acquista un fabbricato, per ristrutturarlo con criteri antisismici e di efficienza energetica, può pagare le imposte di registro, ipotecaria e catastale agevolate anche se l’acquisto del fabbricato avviene con più atti successivi.   L’Agenzia delle Entrate, con la risposta 384/2020, ha spiegato che se negli atti di acquisto non è stata indicata l’intenzione di usufruire dell’agevolazione, si possono stipulare degli atti integrativi dopo il rogito e chiedere il rimborso delle maggiori somme versate.   Ricostruzione antisismica e in classe A o B, le agevolazioni Il Decreto Crescita (DL 34/2019 convertito nella Legge 58/2019) ha previsto, fino al 31 dicembre 2021, delle agevolazioni per i trasferimenti di interi fabbricati, a favore di imprese di costruzione o di ristrutturazione immobiliare che, entro i successivi dieci anni, provvedano alla demolizione e ricostruzione degli stessi, anche..
Continua a leggere su Edilportale.com

22
Set

Appalti, l’offerta con prezzo 0 non può essere esclusa automaticamente

22/09/2020 – Un’offerta con prezzo pari a 0 non può essere esclusa automaticamente. Prima di decidere, l’Amministrazione aggiudicatrice deve chiedere spiegazioni al concorrente. È questa la conclusione cui è giunta la Corte di Giustizia dell’Unione Europea con la sentenza C-367/19 del 10 settembre 2020.   Appalti e offerte troppo basse, il caso La Corte di Giustizia UE si è pronunciata su un caso sorto durante una gara per l’affidamento di un servizio di accesso alla rete informatica.   L’Amministrazione aggiudicatrice aveva stimato in circa 40mila euro il valore dell’appalto ed escluso l’offerta presentata da uno dei concorrenti, che riportava un prezzo finale pari a 0. Il concorrente escluso aveva però presentato ricorso contro la sua esclusione, generando un contenzioso su cui i giudici interni hanno interpellato la Corte Ue per verificare la compatibilità con la normativa sui..
Continua a leggere su Edilportale.com

21
Set

Bonus mobili, vale se si acquista un immobile ristrutturato?

21/09/2020 – Si può ottenere il bonus mobili quando si acquista un immobile dall’impresa che lo ha ristrutturato, ma solo a determinate condizioni. Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate rispondendo ad una lettera inviata da un contribuente a Fisco Oggi.   Bonus mobili per immobili ristrutturati dalle imprese Nella sua risposta, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che tra gli interventi edilizi che consentono di usufruire del bonus mobili, rientrano quelli di restauro e di risanamento conservativo e di ristrutturazione edilizia riguardanti interi fabbricati, eseguiti da imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare e da cooperative edilizie che provvedano, entro 18 mesi dal termine dei lavori, alla successiva vendita o assegnazione dell’immobile. SCARICA LA GUIDA DI EDILPORTALE AL BONUS MOBILI   La possibilità di usufruire del bonus mobili non solo nell’ambito degli interventi di ristrutturazione edilizia..
Continua a leggere su Edilportale.com