1 Normativa Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts tagged ‘Normativa’

6
Mag

Bonus mobili, niente sconto in fattura e cessione del credito

06/05/2021 - È durato poco l’inserimento del bonus mobili tra quelli che possono essere fruiti nelle modalità dello sconto in fattura e della cessione del credito.   L’emendamento al disegno di legge di conversione del Decreto Sostegni (DL 42/2021), che lo prevedeva, approvato alle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato, è stato eliminato dal maxiemendamento interamente sostitutivo del ddl, presentato in Aula oggi pomeriggio e che sarà votato nelle prossime ore.   I promotori della modifica normativa avevano proposto di aggiungere all’articolo 121, comma 2 del Decreto Rilancio (DL 34/2020 convertito nella Legge 77/2020) il bonus per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a quelli per ...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
6
Mag

Bonus mobili, via libera a sconto in fattura e cessione del credito

06/05/2021 - Anche il bonus mobili potrà essere fruito nelle modalità dello sconto in fattura o della cessione del credito, come avviene già per gli altri bonus edilizi.   Lo prevede un emendamento approvato dalle Commissioni Bilancio e Finanze del Senato al disegno di legge di conversione del Decreto Sostegni (DL 42/2021).   La modifica aggiunge all’articolo 121, comma 2 del Decreto Rilancio (DL 34/2020 convertito nella Legge 77/2020) il bonus per l’acquisto di mobili ed elettrodomestici a quelli per i quali lo sconto in fattura e la cessione del credito sono già consentiti, in alternativa alla detrazione Irpef, ovvero: superbonus, ecobonus, bonus ristrutturazione, sismabonus e bonus facciate.     Bonus mobi...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
6
Mag

Pergotenda, è edilizia libera?

06/05/2021 – L’installazione di una pergotenda, a determinate condizioni, è un intervento di edilizia libera e non richiede alcun permesso. Lo ha ribadito il Consiglio di Stato con la sentenza 3393/2921.   Pergotenda, il caso Il proprietario di un immobile aveva realizzato due pergotende sui terrazzi della sua abitazione. Il Comune gli aveva imposto la demolizione delle opere, ma lui si era rivolto al Tar, sostenendo che si trattasse di manufatti amovibili. A suo avviso, l’elemento principale era la tenda, cioè un mero arredo pertinenziale, senza alcun impatto visivo, e si trattava quindi di opere di edilizia libera.   Il Tar, però, aveva confermato l’ordine di demolizione, spiegando che le pergotende erano situate sui terrazzi di un immobile vincolato e che, per le loro dimensio...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
4
Mag

Strutture di acciaio, devono essere denunciate al Genio Civile

04/05/2021 – Nelle zone a rischio sismico, la realizzazione di strutture in acciaio deve essere preventivamente autorizzata dal Genio Civile, anche se non influisce sulle strutture dell’edificio preesistente. Lo ha affermato la Cassazione con la sentenza 14237/2021.   Strutture di acciaio, il caso La Cassazione si è pronunciata sul ricorso contro la sentenza di un Tribunale Ordinario, che aveva condannato un ristoratore per la realizzazione, in una zona a rischio sismico, di una struttura chiusa in acciaio, con pilastrini e travi rivestiti in muratura in cartongesso per esterni nonché di copertura realizzata con sistema di chiusura comandata di tendaggi retrattili, delle dimensioni di 18 metri per 4. Era stata inoltre realizzata un’apertura sulla parete perimetrale, che metteva in comunicazione il nuovo manufatto...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
4
Mag

Superbonus 110%, spetta per il magazzino da trasformare in abitazione

04/05/2021 - “Posso usufruire del superbonus per interventi di efficienza energetica effettuati su un magazzino che al termine dei lavori diventerà un’abitazione?”.   A questa domanda, posta da un contribuente alla posta di Fiscooggi, l’Agenzia delle Entrate risponde ricordando che, in linea generale, sono ammessi al superbonus gli interventi che aumentano il livello di efficienza energetica, e quelli antisismici, effettuati su immobili a destinazione “residenziale”.   Sono invece esclusi i lavori eseguiti su unità immobiliari residenziali appartenenti alle categorie catastali A1, A8 e A9, cioè rispettivamente abitazioni di tipo signorile, ville e castelli.   Come già precisato dall’Agenzia nelle FAQ pubblicate...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
29
Apr

Abusi edilizi, no alla demolizione se il nuovo proprietario è in buona fede

29/04/2021 – La buona fede può salvare il nuovo proprietario dalla demolizione di opere irregolari realizzate molti anni prima, di cui il Comune non si era accorto fino a quel momento. Lo ha spiegato il Tar Campania con la sentenza 2123/2021.   Abusi edilizi, il caso I giudici si sono pronunciati su una controversia sorta tra il Comune e un cittadino che nel 2019 ha acquistato una unità immobiliare con relativo garage al piano seminterrato.   Nell’atto di compravendita, il venditore ha dichiarato che il fabbricato era stato realizzato in conformità ad una licenza edilizia risalente al 1962. Dopo la compravendita, l’acquirente non ha realizzato altri interventi per i quali fossero necessari permessi o assensi. &n...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
28
Apr

Permesso di costruire in sanatoria, non tutti possono richiederlo

28/04/2021 – Non tutti possono chiedere il permesso di costruire in sanatoria. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 2951/2021.   Permesso di costruire in sanatoria, il caso I giudici si sono pronunciati sul contenzioso nato per l’allargamento di una stradina privata. L’intervento era stato eseguito senza richiedere alcun permesso, ma il responsabile aveva successivamente richiesto il permesso di costruire in sanatoria.   Il Comune aveva inizialmente concesso il permesso di costruire in sanatoria, ma in un secondo momento lo aveva revocato perché erano sorti dubbi sulla proprietà del suolo su cui si trovava la stradina. Il responsabile dell’intervento sosteneva di aver acquisito la proprietà dell’area per usucapione, ma dall...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
27
Apr

Superbonus, Draghi: ‘ci impegniamo a prorogarlo al 2023 con la prossima Legge di Bilancio’

27/04/2021 - “Per il superbonus 110% sono previsti, tra PNRR e Fondo complementare, oltre 18 miliardi di euro, le stesse risorse stanziate dal precedente Governo. Non c’è alcun taglio. La misura è finanziata fino alla fine del 2022, con estensione al giugno 2023 solo per le case popolari (Iacp). È un provvedimento importante per il settore delle costruzioni e per l’ambiente.  Per il futuro, il Governo si impegna a inserire nel disegno di legge di bilancio per il 2022 una proroga dell’ecobonus per il 2023, tenendo conto dei dati relativi alla sua applicazione nel 2021, con riguardo agli effetti finanziari, alla natura degli interventi realizzati, al conseguimento degli obiettivi di risparmio energetico e di sicurezza degli edifici”...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
26
Apr

Superbonus, tutti i condòmini devono partecipare alle spese per il cappotto termico

26/04/2021 – Se il condominio delibera la realizzazione di un intervento di isolamento e coibentazione con cappotto termico per usufruire del Superbonus, tutti i condòmini devono partecipare alle spese in base alle loro quote di proprietà.   La Cassazione, con la sentenza 10371/2021, ha affermato che nessuno può sottrarsi perché non interessato dall’intervento.   Superbonus e cappotto termico, il caso I giudici hanno analizzato il caso sottoposto da un condominio che aveva deliberato l’installazione del cappotto termico.   I proprietari degli immobili situati ai piani interrati si erano però opposti e non intendevano partecipare alla ripartizione delle spese. A loro avviso, l’intervento avrebbe riguardato solo i piani fuori terra e non avr...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>
26
Apr

Bonus zanzariere, cosa è e come ottenerlo

26/04/2021 – In questi giorni sono arrivate alla redazione di Edilportale delle richieste di chiarimento sul bonus zanzariere. Sul web sono circolate varie notizie sull’argomento, ma per fare chiarezza è necessario precisare che non si tratta di una nuova agevolazione. Non tutte le zanzariere sono agevolate, ma solo quelle che, per le loro caratteristiche, possono essere assimilate alle schermature solari che hanno diritto all’ecobonus.   Ecobonus e schermature solari L’installazione delle schermature solari è agevolata con l’ecobonus, cioè la detrazione fiscale Irpef o Ires rimborsata in dieci rate annuali. Attualmente, l’aliquota di tali detrazioni ammonta al 50% e il tetto della detrazione è pari a 60mila euro.   Per ottenere l’ecobonus, le schermature devono possedere i requisiti dell’A...Continua a leggere su Edilportale.com

]]>