1 Normativa Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts tagged ‘Normativa’

7
Lug

Resto al Sud, il contributo a fondo perduto per professionisti e under 46 sale al 50%

07/07/2020 – Sale dal 35% al 50% il contributo a fondo perduto previsto dalla misura “Resto al Sud”. L’ampliamento della misura, pensata per il sostegno delle Regioni del Mezzogiorno, è stato disposto con il disegno di legge di conversione del Decreto Rilancio (DL 34/2020).   Resto al Sud, arriva la versione potenziata I finanziamenti della misura “Resto al Sud” saranno articolati in questo modo: 50% (anziché 35%) come contributo a fondo perduto e 50% (anziché 65%) come prestito a tasso zero.   Sale anche da 50mila euro a 60mila euro il finanziamento massimo erogabile ad ogni beneficiario. Resta invece di 200mila euro il finanziamento massimo che può essere concesso ai soggetti costituiti sotto forma di società.   Non cambiano i beneficiari; giovani dai 18 ai 45 anni e professionisti residenti in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia e nelle aree..
Continua a leggere su Edilportale.com

7
Lug

DL Semplificazioni, appalti fino a 150.000 euro senza gara fino al 31 luglio 2021

07/07/2020 - È stato approvato 'salvo intese' dal Consiglio dei Ministri di ieri sera il DL Semplificazioni, il provvedimento volto alla semplificazione dei procedimenti amministrativi, all’eliminazione e alla velocizzazione di adempimenti burocratici, alla digitalizzazione della pubblica amministrazione, al sostegno all’economia verde e all’attività di impresa.   Il decreto interviene in quattro ambiti principali: - semplificazioni in materia di contratti pubblici ed edilizia; - semplificazioni procedimentali e responsabilità; - misure di semplificazione per il sostegno e la diffusione dell’amministrazione digitale; - semplificazioni in materia di attività di impresa, ambiente e green economy.   DL Semplificazioni, i contratti pubblici Al fine di incentivare gli investimenti nel settore delle infrastrutture e dei servizi, si introduce in via transitoria, fino al 31 luglio 2021, una nuova disciplina..
Continua a leggere su Edilportale.com

6
Lug

Opere in cemento armato interdette ai geometri anche se un ingegnere firma i calcoli

06/07/2020 - La progettazione di un’opera in cemento armato non può essere affidata ad un geometra, neanche se questi si avvale della collaborazione di un ingegnere o di un architetto per la controfirma dei calcoli. Lo ha affermato il Tar Campania con la sentenza 2684/2020.   Opere in cemento armato, il caso Il Tar si è pronunciato su una lite nata tra due vicini. Uno dei due aveva ottenuto il permesso di costruire e avviato la realizzazione di un fabbricato. L’altro aveva impugnato il permesso di costruire lamentando la sua illegittimità per una serie di ragioni, tra cui il fatto che il progetto allegato, riguardante una costruzione in cemento armato, fosse stato firmato da un geometra.   Il vicino che stava portando a termine la costruzione aveva però risposto che il geometra si era avvalso della collaborazione di un architetto, che aveva controllato la correttezza dei calcoli relativi alle strutture in cemento armato.   Opere..
Continua a leggere su Edilportale.com

6
Lug

Credito di imposta 60% per affitti, ecco come cederlo

06/07/2020 – L’Agenzia delle Entrate ha messo a punto le regole per la cessione del credito di imposta sui canoni di locazione degli immobili utilizzati da professionisti e imprese, botteghe e negozi.   Con il provvedimento del 1° luglio 2020, l’Agenzia ha diffuso il modello per comunicare la scelta della cessione del credito e le istruzioni per l’utilizzo del credito di imposta da parte dei cessionari.   Il provvedimento dà attuazione al Decreto Rilancio (DL 34/2020), che ha introdotto una serie di incentivi per facilitare la ripresa dopo l’emergenza causata dalla pandemia da Coronavirus.   Affitto, adeguamento e sanificazione, credito di imposta 60% Il Decreto Rilancio ha introdotto un credito di imposta del 60% sui canoni di locazione degli immobili non abitativi, utilizzati per l’esercizio della professione o dell’attività di impresa. A inizio giugno l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che possono..
Continua a leggere su Edilportale.com

3
Lug

La demolizione e ricostruzione con aumento volumetrico dà diritto ai bonus casa?

03/07/2020 – La demolizione e ricostruzione con aumento volumetrico può accedere ai bonus casa solo se l’aumento è dovuto ad innovazioni necessarie per l'adeguamento alla normativa antisismica; negli altri casi di aumento volumetrico, anche realizzati ai sensi del Piano Casa, non è possibile fruirne.   Lo ha spiegato l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 195/2020 fornita ad un’impresa di costruzione che ha realizzato lavori di demolizione e ricostruzione con aumento di volumetria per adeguamento sismico usufruendo del ‘Piano Casa’ e ha chiesto all’Agenzia se l'immobile risultante dall’intervento potesse beneficiare del ‘sismabonus acquisto’.  Demolizione con aumento volumetrico: quando vale il sismabonus acquisto L’Agenzia nella sua risposta ha ampliato il discorso e ha specificato che, ai fini delle agevolazioni per la casa, è necessario che dal titolo..
Continua a leggere su Edilportale.com

2
Lug

Superbonus 110% anche per demolizioni e ricostruzioni e per tutte le seconde case

06/07/2020 – Aumentano i beneficiari del superbonus, che includerà le seconde case, e gli interventi agevolati, in cui saranno incluse anche le demolizioni e ricostruzioni. Come contropartita, scenderanno i tetti di spesa.   Sono alcune delle modifiche al nuovo sistema di detrazioni fiscali, contenute negli emendamenti al disegno di legge di conversione del Decreto Rilancio (DL 34/2020), approvati venerdì pomeriggio dalla Commissione Bilancio della Camera.    Superbonus 110% per demolizioni e ricostruzioni Il Superbonus per l’efficientamento energetico sarà riconosciuto anche agli interventi di demolizione e ricostruzione. Come spiegato nella relazione illustrativa, la novità non avrà alcun impatto dal punto di vista finanziario in quanto l’intervento già accede agli incentivi, ma darà al beneficiario più chances di scelta tra le soluzioni progettuali. Passando alla messa..
Continua a leggere su Edilportale.com

2
Lug

Sismabonus acquisto, nelle zone 2 e 3 l’asseverazione può essere ‘tardiva’

02/07/2020 – A determinate condizioni, gli acquirenti di immobili in zone sismiche 2 e 3 possono usufruire del Sismabonus acquisto anche se l’asseverazione non è stata presentata dall’impresa insieme alla richiesta del titolo abilitativo.   A spiegarlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 196/2020 in cui risponde ad un’impresa di costruzioni che aveva richiesto il permesso di costruire per immobili demoliti e ricostruiti nel 2017 senza asseverazione ma che voleva fruire del bonus presentandola successivamente.     Sismabonus: nelle zone 2 e 3 più tempo per l’asseverazione (con condizioni) L’Agenzia ha spiegato che la questione del diverso trattamento rispetto alla zona 1, in cui è più volte stata ribadita la necessità che l’asseverazione non fosse tardiva, nasce dal fatto che l’estensione del sismabonus acquisto alle zone sismiche 2 e 3 è intervenuta nel 2019 e, quindi,..
Continua a leggere su Edilportale.com

2
Lug

Sconto in fattura e cessione del credito, come cambia il decreto Rilancio

02/07/2020 - Precisazioni su sconto in fattura e cessione del credito relativo al superbonus 110%, regole per le cessioni successive, norme attuative entro il 18 agosto.   Analogamente all’articolo 119 che regola il superbonus 110%, anche l’articolo 121 del Decreto Rilancio sarà modificato per precisare alcuni aspetti della disciplina e per superare possibili incertezze interpretative in sede attuativa.   Sconto in fattura e cessione del credito Con riferimento allo sconto in fattura, l’emendamento precisa che il credito di imposta spettante al fornitore è pari alla detrazione originariamente spettante al beneficiario indipendentemente dal livello dello sconto applicato. Si tiene conto, in tal modo - spiega la relazione -, del fatto che il superbonus ha una aliquota pari al 110% della spesa, mentre lo sconto non può essere superiore all’intero importo della spesa sostenuta.   Per lo stesso motivo, l’emendamento sopprime..
Continua a leggere su Edilportale.com

30
Giu

Ricostruzione con diritti edificatori, ok a sismabonus ma occhio ai tempi dell’asseverazione

30/06/2020 – Chi ha acquistato i diritti edificatori derivanti dalla demolizione di unità immobiliari al fine di edificare un’abitazione civile, utilizzando la volumetria degli immobili demoliti, può beneficiare del bonus ristrutturazione. Se, in alternativa al bonus ristrutturazioni, si ha diritto a fruire del sismabonus perché il nuovo edificio ne ha i requisiti, bisogna fare attenzione nel presentare l’asseverazione; se viene presentata in tempi sbagliati si perde il beneficio fiscale. A ribadirlo l’Agenzia delle Entrate nella Risposta 194/2020 in cui tratta il caso di un contribuente che ha acquistato una porzione di terreno agricolo e i diritti edificatori derivanti dalla demolizione di due unità immobiliari, ubicate oltre il confine del terreno, al fine di edificarne un’abitazione civile con la stessa volumetria degli immobili demoliti.   Bonus ristrutturazione: ok anche nel caso di cessione dei diritti edificatori Nel..
Continua a leggere su Edilportale.com

30
Giu

Distanze tra edifici, il Piano Casa può derogare alle norme locali

30/06/2020 – Nessuna norma può introdurre deroghe alle distanze minime stabilite dalle leggi statali. Il chiarimento è arrivato dalla Corte Costituzionale, che con la sentenza 119/2020, ha messo al riparo da dubbi una serie di pratiche per la realizzazione degli ampliamenti volumetrici del Piano Casa in Veneto. Il panorama normativo del Piano Casa è stato recentemente scosso da un’altra pronuncia della Corte Costituzionale, che potrebbe limitare molto le potenzialità degli interventi di demolizione e ricostruzione con premio di cubatura. Il Decreto Semplificazioni, allo studio del Governo, sta però arrivando a chiudere il cerchio della questione.     Distanze tra edifici e Piano Casa Veneto Tutto è iniziato con la presentazione di una DIA per l’ampliamento e la ristrutturazione dell’edificio con le premialità previste dal Piano Casa Veneto (LR 14/2009). La DIA proponeva un ampliamento del 20% e la..
Continua a leggere su Edilportale.com