1 Normativa Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts tagged ‘Normativa’

14
Ago

ArtBonus, vale per le donazioni a un ente privato?

14/08/2019 – Le donazioni effettuate a favore di una ente privato che promuove e diffonde la cultura e l’arte non possono fruire dell’ArtBonus se non vengono rispettati i requisiti di ‘appartenenza pubblica’. A specificarlo l’Agenzia dell’Entrate nell’interpello 250/2019 in cui risponde ad una Fondazione che, avendo utilizzato uno spazio del Comune per la costruzione di un museo, riteneva di poter essere assimilata a un istituto o luogo della cultura di appartenenza pubblica, condizione che le consentirebbe il diritto di accedere al credito d’imposta. ArtBonus: il requisito ‘appartenenza pubblica’ Riguardo il requisito della “appartenenza pubblica”, l’Agenzia delle Entrate ha precisato che in presenza di alcune caratteristiche, gli istituti e i luoghi della cultura aventi personalità giuridica di diritto privato hanno, in realtà, natura pubblicistica.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
13
Ago

Agevolazioni prima casa, valgono anche se si possiede un garage

13/08/2019 - È possibile fruire dei benefici “prima casa” anche se si mantiene la proprietà del solo garage. A precisarlo l’Agenzia delle Entrate nell’Interpello 241/2019 in cui risponde a due coniugi che volevano vendere l’abitazione acquistata con le medesime agevolazioni e comprare una nuova casa, per la quota del 50 per cento ciascuno, entro 12 mesi dalla cessione dell’immobile, mantenendo la proprietà del solo garage da destinare a pertinenza. Agevolazioni prima casa: via libera al garage L’Agenzia ricorda che la fruizione delle agevolazioni è sottoposta a condizioni per la titolarità del diritto; in particolare costituisce causa di esclusione dalle agevolazioni “prima casa” la titolarità esclusiva o in comunione con il coniuge dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra abitazione nel comune in cui è situato l’immobile da acquistare,.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
9
Ago

Abusi edilizi, per demolirli basta la descrizione delle opere

09/08/2019 – Per la demolizione di un’opera abusiva, o parzialmente abusiva, è sufficiente la descrizione dell’intervento e non sono necessarie valutazioni più approfondite. Così il Consiglio di Stato, con la sentenza 4397/2019. Abusi edilizi, il caso Nel caso preso in esame, il proprietario di un immobile aveva ottenuto l’autorizzazione alla realizzazione di lavori di restauro e risanamento del preesistente fabbricato rurale con formazione di tre unità abitative autonome. Alcuni lavori erano stati realizzati in parziale difformità dai titoli abilitativi e, dopo l’alienazione delle unità immobiliari, i nuovi proprietari avevano presentato istanza di condono ai sensi della Legge 326/2003 (terzo condono). La PA, nel frattempo che fossero definite le istanze di condono, aveva emesso l’ordine di demolizione, contro il quale si erano appellati i proprietari lamentando un difetto di motivazione... Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
5
Ago

Abusi edilizi, ne risponde anche il vecchio proprietario

05/08/2019 – Chi commette un abuso edilizio deve risponderne, anche se ha venduto l’immobile su cui l’intervento illegittimo è stato realizzato. Lo ha stabilito il Consiglio di Stato con la Sentenza 4251/2019. Abusi edilizi, il fatto Nel caso preso in esame, il proprietario di un immobile aveva realizzato un intervento di ristrutturazione con cambio di destinazione d’uso da commerciale a residenziale. Poco dopo la fine dei lavori aveva venduto l’immobile. Due anni dopo, in seguito al sopralluogo della Polizia Municipale, il Comune aveva rilevato che le condizioni igienico sanitarie dell’immobile non erano idonee a garantirne l’abitabilità. Per questo motivo, sentita alche la ASL, aveva ordinato lo sgombero dell’immobile ed emanato un provvedimento per il ripristino della situazione preesistente, con una serie di interventi a carico del precedente proprietario. Abusi edilizi, le responsabilità.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
2
Ago

Ecobonus e Sismabonus, operativo lo sconto alternativo alla detrazione

02/08/2019 - Via alla possibilità di chiedere all’impresa uno sconto immediato in fattura in cambio dell’Ecobonus e del Sismabonus. L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il provvedimento attuativo dell’articolo 10 del decreto “Crescita”. La richiesta dello sconto immediato alternativo alla detrazione è un'opzione nata per stimolare gli interventi di riqualificazione degli edifici, ma fortemente criticata dal mondo imprenditoriale e da alcuni esponenti della politica, che hanno presentato dei disegni di legge per la modifica o la cancellazione della misura. SCARICA LO SCHEMA DI EDILPORTALE DELLA CESSIONE DEL CREDITO E DELLO SCONTO ALTERNATIVO AI BONUS CASA Nel frattempo, però, la norma del Decreto Crescita è diventata completamente operativa. Con i dettagli forniti dall'Agenzia delle Entrate, è già possibile esercitare l'opzione. Ecobonus e sismabonus, come chiedere lo sconto.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
1
Ago

Tapparelle e zanzariere, Iva al 10% o al 22%?

01/08/2019 – L'Installazione di tapparelle e zanzariere permette di usufruire dell’Iva al 10% relativa ai beni significativi oppure è soggetta ad Iva ordinaria al 22%? A chiarirle il punto l’Agenzia delle Entrate tramite la posta di FiscoOggi. Installazione di tapparelle: come calcolare l’Iva L’Agenzia delle Entrate ha ribadito che le tapparelle, e di conseguenza gli analoghi sistemi oscuranti come come scuri o veneziane, sono beni significativi e possono essere considerate parti funzionalmente autonome rispetto agli infissi interni ed esterni dell’abitazione. Infatti, a differenza degli infissi, idonei a consentire l’isolamento ed il completamento degli immobili, le tapparelle sono installate allo scopo di proteggere gli infissi esterni dagli agenti atmosferici ed a preservare gli ambienti interni dalla luce e dal calore. In considerazione di tale autonomia funzionale rispetto agli infissi esterni.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
1
Ago

Efficienza energetica edifici, all’esame del Parlamento le nuove regole europee

01/08/2019 – Ridurre le emissioni di gas effetto serra del 40% entro il 2030, rispetto al 1990, e raggiungere un sistema energetico decarbonizzato ad alta efficienza entro il 2050. È stato approvato dal Senato il disegno di legge di Delegazione Europea 2018 che recepisce, tra le altre norme comunitarie, la Direttiva 2018/844/UE sulla prestazione energetica in edilizia e l’efficienza energetica. Prestazione energetica in edilizia, le azioni del Governo Quello approvato dal Senato è un disegno di legge delega. L’articolo 23 contiene infatti le linee guida che il Governo dovrà seguire per l’adozione dei decreti legislativi che regoleranno nel dettaglio la materia. In particolare, si legge nella norma, si dovrà assicurare l’ottimizza­zione del rapporto tra costi e benefìci, al fine di minimizzare gli oneri a carico della collettività. Prestazione energetica in edilizia, gli obiettivi Ue La.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Lug

Liguria schierata contro lo sconto al posto dell’ecobonus

31/07/2019 – La Liguria si schiera contro lo sconto in fattura alternativo all’Ecobonus e, con un ordine del giorno approvato all’unanimità, chiede modifiche al Decreto ‘Crescita’. Liguria: sconto alternativo all’ecobonus rischia di distorcere il mercato Il documento approvato sottolinea come lo sconto in fattura al posto della detrazione fiscale sui lavori di riqualificazione edilizia rischia di distorcere il mercato perché le piccole imprese sarebbero tagliate fuori a favore delle grandi realtà che dispongono di una maggiore liquidità. La Regione si è quindi impegnata a farsi parte attiva presso il governo affinché il Decreto Crescita possa essere cambiato in favore di un maggiore equilibrio concorrenziale sul mercato, secondo le indicazioni delle associazioni di categoria e di Agcm. Confartigianato: ‘Liguria dalla parte degli artigiani’ “A nome delle piccole.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Lug

Opere di urbanizzazione a scomputo, quando si possono realizzare in proprio

31/07/2019 – Conteggiare le opere a scomputo in modo corretto, evitando frazionamenti artificiosi bacchettati dalla Commissione Europea. Con questo obiettivo, l’Autorità nazionale anticorruzione (Anac) ha aggiornato le linee guida n.4, attuative del Codice Appalti, sui contratti sotto la soglia comunitaria. Opere di urbanizzazione a scomputo, come si realizzano Le linee guida stabiliscono che nel calcolo del valore stimato delle opere di urbanizzazione a scomputo totale o parziale del contributo previsto per il rilascio del permesso di costruire, devono essere cumulativamente considerati tutti i lavori di urbanizzazione primaria e secondaria, anche se appartenenti a diversi lotti, connessi ai lavori oggetto di permesso di costruire, permesso di costruire convenzionato o convenzione di lottizzazione o altri strumenti urbanistici attuativi. Se il valore delle opere, considerate nel loro complesso, è inferiore alle soglie comunitarie (5.548.000.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
31
Lug

Legge di Bilancio 2020, flat tax per tutti e più investimenti al Sud

31/07/2019 - Nei giorni scorsi Palazzo Chigi ha avviato i lavori preparatori per la Legge di Bilancio 2020: il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e il ministro dell’Economia, Giovanni Tria, hanno incontrato le parti sociali per un confronto sui temi che in autunno entreranno nella manovra economica. Il 25 luglio si è svolto il confronto sulla riforma fiscale, il 29 sui Patti per il Sud. Invitati al tavolo, tra gli altri, Confindustria, CGIL, CISL e UIL, Confartigianato, CNA, Ance, Confprofessioni, Confedilizia. Riforma fiscale: estendere la flat tax Confprofessioni chiede una riduzione del carico fiscale e delle imposte sul lavoro autonomo, agendo sulle aliquote, ma bilanciando il sistema delle deduzioni e detrazioni. “Gli oneri deducibili e detraibili devono essere snelliti e suddivisi in ‘fasce’, dando prioritaria importanza a quelli a rilevante impatto sociale, come le spese mediche e le spese per l’abitazione principale.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231