Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

1 ottobre 2018

Tecnologie assistive strumenti e percorsi

 

Osservatori: Service delivery in Assistive Technology

Tecnologie assistive strumenti e percorsi Pubblicazione realizzata da Inail Direzione centrale assistenza protesica e riabilitazione Area comunicazione istituzionale

tecnologieL’idea di connotare questa pubblicazione come un “book di progetto” deriva dall’aver sviluppato in questo triennio una mole di elaborazioni e di esperienze che si è ritenuto necessario sistematizzare e proporre sotto forma di libro. Non è quindi una mera sommatoria di documenti-deliverables del progetto, ma questi stessi sono stati rivisitati e organizzati in modo da consentire una lettura più agevole e organizzata per tematiche omogenee. 
Nel capitolo 1 “Introduzione”, sono presentati le attività e gli obiettivi raggiunti dal progetto PDT1/2 “Osservatori: Service Delivery in Assistive Technology”, compreso nell’attività di ricerca Inail del triennio 2013-2015. Il progetto ha avuto una dimensione nazionale, con lo svolgimento di attività in diverse regioni in cui sono presenti Punti di assistenza del Centro Protesi Inail e Centri Ausili della rete GLIC. Nel capitolo vengono presentati i tre partners che hanno collaborato durante questo triennio di attività: Inail, con il Centro Protesi di Vigorso di Budrio, la Filiale di Roma e i Punti di assistenza del Centro Protesi, l’Azienda USL di Bologna, che ha messo a disposizione le competenze e i professionisti presenti nell’Area ausili Corte Roncati e l’Associazione GLIC, che raccoglie una ventina di Centri Ausili presenti sul territorio italiano e considerati come punti di riferimento per la consulenza e il training di ausili tecnologici e informatici. 
Il capitolo 2 “Le Tecnologie Assistive: strumenti e processi” introduce l’argomento cardine del progetto, richiamando alcuni documenti attuali che sono il riferimento culturale nel mondo dell’Assistive Technology a livello europeo (sviluppati da organizzazioni-ombrello come AAATE e EASTIN), per poi focalizzarsi sulle caratteristiche dell’innovativo settore delle ICT (Tecnologie dell’informazione e della Comunicazione). Nello stesso capitolo si descrive il “Percorso ausili”, introducendo la tematica della valutazione dell’outcome (ripresa successivamente nel capitolo 5 “Strumenti per valutare l’outcome del Percorso ausili”) e la problematica dell’abbandono degli ausili, in cui recenti ricerche attestano il fatto che circa il 30% delle forniture pubbliche esitano in un abbandono degli ausili stessi. 
Nel capitolo 3 “L’indagine conoscitiva in Inail”, si riporta l’indagine relativa alla presa in carico dell’assistito Inail rispetto agli ausili. Tale indagine si è focalizzata sulla descrizione delle fasi di valutazione, prescrizione e consegna degli ausili tecnologici, offrendo una panoramica completa del Percorso ausili, necessaria per lo sviluppo e l’implementazione della fase di sperimentazione territoriale prevista dal progetto. Le sperimentazioni svolte in sette regioni pilota (Emilia-Romagna, Lombardia, Veneto, Toscana, Lazio, Campania e Puglia) hanno visto la collaborazione delle équipes multidisciplinari Inail con i professionisti dei Centri Ausili nella fase di valutazione degli ausili tecnologici.
  MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
Leggi altri articoli della categoria sicurezza