Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

22 marzo 2017

Terre da scavo, le procedure per il riutilizzo

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 22/03/2017 – Produttori e utilizzatori di materiali classificabili come sottoprodotti, e non come rifiuti, devono iscriversi alla Camera di Commercio. Per i materiali derivanti da un processo produttivo, che possono essere riutilizzati, bisogna inoltre redigere apposite schede tecniche. La spiegazione arriva dal Ministero dell’Ambiente che, dopo l’entrata in vigore del DM 264/2016, ha chiarito alcuni dubbi sollevati dagli operatori del settore. Sulla normativa ha fatto il punto della situazione anche l’Associazione nazionale costruttori edili (Ance). Il decreto del Ministero dell'Ambiente si applica a tutti i sottoprodotti, quindi anche alle terre e rocce da scavo estratte dai cantieri durante i lavori edili. Qualifica di rifiuto o sottoprodotto Come spiegato dall’Ance, il Ministero dell’Ambiente ha fatto subito una precisazione. Lo scopo del DM 264/2016 non è innovare la disciplina sulla gestione dei sottoprodotti,.. Continua a leggere su Edilportale.com