Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

26 febbraio 2016

Terre da scavo, le semplificazioni sull’amianto non convincono il Consiglio di Stato

26/02/2016 – Consiglio di Stato perplesso su alcune norme per il riutilizzo delle terre e rocce da scavo. Sotto la lente di Palazzo Spada sono finiti la concentrazione consentita di amianto, i controlli e i casi che si troveranno a cavallo delle vecchie e delle nuove regole. Con il parere 390/2016, Palazzo Spada ha dato il via libera alla bozza di decreto che semplificherà il riutilizzo dei materiali escavati superando il DM 161/2012, ma ha espresso dubbi su alcuni passaggi, ponendo quindi delle condizioni. Concentrazione di amianto nelle terre da scavo La nuova bozza di decreto consente il riutilizzo dei materiali estratti in cui sia presente amianto nel limite di 100mg/kg. Si tratta di una semplificazione rispetto al precedente divieto assoluto, giustificata dal Ministero dell’Ambiente con la necessità di rispondere alle situazioni reali, in cui la totale assenza di amianto non si verifica quasi mai, ma anche con i pareri rilasciati dall’Istituto.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231