Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

14 settembre 2016

Terremoto, il parere degli Ingegneri per la Prevenzione e le Emergenze

14/09/2016 - Sono tanti in queste settimane gli ingegneri impegnati nelle analisi degli edifici crollati o danneggiati dal sisma del 24 agosto in Centro Italia. I tecnici agibilitatori stanno valutando le condizioni delle case per stabilirne l’agibilità e capire come metterle in sicurezza. Abbiamo chiesto all’Ing. Patrizia Angeli, Presidente del Gruppo Ingegneri per la Prevenzione e le Emergenze (IPE), di illustrarci la situazione nei territori colpiti dal sisma. Lo stato dei luoghi I primi riscontri sul campo mostrano un tessuto edilizio caratterizzato da muratura povera, pezzatura grossolana, arrotondata e poco coesa, quindi non in grado di fungere da legante e assicurare al paramento murario un comportamento monolitico. Anche se di buona consistenza, i grossi conci che costituiscono la muratura, possono garantire buona resistenza alla compressione ai carichi verticali, ma non ad azioni orizzontali come quelle appunto derivanti dal sisma... Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231