Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

19 gennaio 2017

Terremoto, l’ENEA lo riproduce per studiare la resistenza delle strutture

19/01/2017 – Studiare il comportamento sismico delle pareti murarie tipiche delle abitazioni del Centro Italia e sviluppare soluzioni sostenibili per la prevenzione e il rinforzo strutturale del patrimonio edilizio danneggiato. Questi i principali obiettivi dell’ENEA che, nel Centro Ricerche Casaccia, ha riprodotto su delle tavole vibranti le scosse di terremoto che negli ultimi decenni (dall’Irpinia ad Amatrice) hanno colpito diverse aree italiane. Eventi sismici: l’esigenza di studiare le strutture Il Prof. Gianmarco De Felice, dell’Università di Roma Tre e coordinatore del progetto, ha sottolineato come i recenti eventi sismici dell’Italia centrale abbiano “mostrato la drammatica vulnerabilità delle pareti murarie che si disgregano e crollano per azioni sismiche fuori dal piano”; da qui è dunque partito lo studio di come gli edifici vengono danneggiati dalle scosse. Nell’esperimento.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231