Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

10 dicembre 2014

Unicmi e ISI: l’ecobonus 65% per la sicurezza sismica è inefficace

10/12/2014 - L’inserimento nella Legge di Stabilità 2015 dell’ecobonus 65% per gli interventi di messa in sicurezza sismica degli edifici è apprezzabile ma rischia di rimanere solo un segnale di attenzione alla messa in sicurezza sismica, non supportato da una reale operatività.   È la denuncia di UNICMI, l’Unione Nazionale delle Industrie delle Costruzioni Metalliche, dell’Involucro e dei Serramenti e ISI, Ingegneria Sismica Italiana, messa nero su bianco in una lettera inviata al Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, e ai Presidenti delle Commissioni Ambiente e Territorio di Senato e Camera, Giuseppe Marinello ed Ermete Realacci.   Secondo le due associazioni, sono tre i lati deboli dell’attuale provvedimento che lo rendono, di fatto, inefficace:   1. la scadenza temporale al 31 dicembre 2015: un intervento di messa in sicurezza sismica prevede un iter complesso, sia in termini di consenso..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria