Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

9 dicembre 2015

Vademecum familiari incidenti sul lavoro


R.O.C.C.O. (Riabilitare, Occupare, Curare, Condividere gli Ostacoli)

Vademecum familiari incidenti sul lavoro

sicurezza_lavoroPrefettura di Firenze Ufficio del Rappresentante dello Stato e della Conferenza Permanente
L'Ufficio del Rappresentante dello Stato e della Conferenza Permanente -grazie al contributo dei soggetti, pubblici e del privato sociale, di volta in volta interessati- cura:
• l'annuale pubblicazione sul fenomeno immigratorio nella regione Toscana;
• la predisposizione e l'aggiornamento del vademecum rivolto ai familiari delle persone decedute in occasione di incidenti sul lavoro e del vademecum rivolto alle vittime di gravi incidenti sul lavoro.

Rendita ai superstiti
Si tratta di una rendita economica; tale rendita non è soggetta a tassazione IRPEF.
Condizioni per avere diritto alla prestazione
La morte del lavoratore causata dall’infortunio o dalla malattia professionale.
Chi ha diritto alla prestazione
Gli aventi diritto sono:
- il coniuge;
- i figli legittimi, naturali o riconosciuti o riconoscibili, adottivi.                  
In mancanza di coniuge e figli, gli aventi diritto sono:
- i genitori naturali o adottivi, oppure in mancanza di questi:
- i fratelli o le sorelle.
Requisiti per avere diritto alla prestazione
- Il coniuge non deve dimostrare alcun requisito;
- I figli:
- fino al 18° anno di età non devono dimostrare alcun requisito;
- fino al 21° anno di età devono dimostrare di frequentare una scuola media superiore, di vivere a carico del nucleo familiare e di non avere un lavoro retribuito;
- fino al 26° anno di età devono dimostrare di frequentare un normale corso di laurea (non fuori corso), di vivere a carico del nucleo familiare e di non avere un lavoro retribuito;
- hanno diritto di ricevere la rendita anche i figli maggiorenni dichiarati inabili al lavoro.
In mancanza di coniuge e figli:
- i genitori: devono dimostrare di essere stati a carico della persona deceduta;
- i fratelli e le sorelle devono dimostrare di essere stati conviventi con la persona deceduta e a carico della stessa.
Come si ottiene la rendita
In caso di infortunio mortale provvede direttamente l’Inail  sulla base della denuncia che deve fare il datore di lavoro.

sicurezza_lavoroVademecum familiari incidenti sul lavoro

il file è in formato ZIP con allegati e documento


Leggi altri articoli della categoria sicurezza